You are here
Salerno, il ritorno a casa di Guglielmo tra amici e famiglia Attualità Primo piano 

Salerno, il ritorno a casa di Guglielmo tra amici e famiglia

Festa con amici e familiari dopo il ritorno a casa. Ad accoglierlo ieri c’erano anche gli amici che, nell’ultima settimana, hanno attivato qualsiasi contatto o conoscenza in giro per l’Italia per ritrovarlo. Guglielmo è stato rintracciato al parco della Montagnola, in centro a Bologna. Era stanco e dimagrito dopo aver trascorso sei giorni tra la Costiera Amalfitana e Bologna.

“Sola ora mi rendo conto e chiedo scusa a tutti per il danno arrecato. Mi dispiace molto ma non ero lucido in quel momento, non avevo voglia di stare con gli altri, avevo bisogno di pensare un po’ per i fatti miei” si legge in un’intervista del ragazzo al Mattino. Fondamentale è stato il lavoro delle forze dell’ordine che hanno attivato le ricerche mettendo insieme qualsiasi elemento ritenuto utile.

Il primo avvistamento venerdì sera a Cetara, poi domenica ad Amalfi. Tre giorni dopo una foto da Bologna ha spostato l’attenzione lì. Ieri mattina il ritrovamento nel parco del capoluogo emiliano. “Grazie per quello che avete fatto”, ha scritto ancora la madre su fb. .

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi