You are here
Sala Consilina, sede dei vigili del fuoco alla memoria di Luigi Morello ucciso dal covid Provincia Provincia e Regione 

Sala Consilina, sede dei vigili del fuoco alla memoria di Luigi Morello ucciso dal covid

Da ieri la sede dei vigili del fuoco di Sala Consilina porterà il nome del capo reparto Luigi Morello deceduto a marzo 2020 a causa del Covid. Alla cerimonia il comandante provinciale dei vigili del fuoco Rosa D’Eliseo, il sindaco di Sala Consilina, Francesco Cavallone, il direttore regionale Marco Ghimenti, il capo del corpo nazionale, Fabio Dattilo, il capo dipartimento dei Vigili del Fuoco, Laura Lega, il sottosegretario di Stato, Carlo Sibilia, le autorità civili e religiose del Vallo di Diano. A rappresentare la famiglia Morello c’erano la moglie e le due figlie del capo reparto Luigi ed il fratello Alessandro anch’egli in servizio al distaccamento Sala Consilina.

Dopo un breve saluto in ricordo del compianto vigile del fuoco da parte dei vertici dell’amministrazione, la cerimonia è seguita con scoprimento e benedizione della “stele” da parte del Vescovo della diocesi Teggiano-Policastro, Antonio De Luca, seguito da un breve saluto e ringraziamenti a nome della famiglia Morello, espressi dalla figlia. «Questa cerimonia è la pura espressione che in momenti come questi che segnano la vita del paese, ci sono semplici uomini, animati da spirito di patria e di abnegazione, che sono sempre al fianco dei cittadini, a volte con sprezzo della vita», il messaggio delle autorità intervenuti che hanno ricordato la figura del capo reparto Luigi Morello.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.