You are here
«Rocco Acocella Missing», ecco la pagina Facebook per cercare lo skipper salernitano Cronaca Primo piano Provincia e Regione 

«Rocco Acocella Missing», ecco la pagina Facebook per cercare lo skipper salernitano

«Rocco Acocella Missing». Si chiama così la pagina Facebook fondata per far girare tutte le informazioni ufficiali riguardo alla scomparsa, nel mar dei Caraibi, del 32enne salernitano. Il biologo marino è salpato dall’isola di Saint Martin lo scorso 17 giugno per approdare 12 giorni dopo nel porto colombiano di Barranquilla, Marina puerto Velero. Dove, però, non è mai arrivato. E dopo una prima ipotesi di rotta seguita dalla sua imbarcazione, emerge la possibilità che il trimarano sul quale viaggiava in solitaria possa trovarsi lungo la costa del Nicaragua o possa aver impattato con gli atolli e gli isolotti antistanti la fascia costiera del Paese del Centro America.  Passano i giorni, dunque, e le ricerche di Rocco Acocella non solo non subiscono battute d’arresto ma, anzi, sembrano intensificarsi proprio grazie alla possibilità di restringere il campo in cui le autorità competenti dei Paesi del Centro e del Sud America coinvolti possano concentrare gli sforzi. E per evitare che si diffondano, attraverso il web, informazioni sbagliate e fuorvianti, è stata creata dai familiari del giovane una pagina ad hoc sul social network di Mark Zuckerberg. Quattro le lingue in cui le informazioni sono diffuse: a italiano, inglese e spagnolo finora usati dalla sorella di Rocco, Elisabetta, attraverso il suo profilo, si è aggiunto anche il francese. L’obiettivo, infatti, è riuscire a mobilitare tutti coloro che con il giovane skipper condividono la passione per il mare e tutte quelle imbarcazioni che, in questo momento, si trovano nella zona in cui potrebbe essere il trimarano del 32enne. Oltre alla fotografia di Rocco, attraverso la pagina Facebook è stata diffusa anche l’immagine del suo Trinavis, lo stesso con cui aveva già solcato l’Atlantico insieme alla fidanzata tedesca Annabel Adler, accompagnata dalla scritta «desaparecido». Soprattutto, la pagina «Rocco Acocella Missing», creata martedì pomeriggio e già seguita da oltre 2000 persone, cerca fornire in tempo reale la posizione in cui il velista potrebbe trovarsi, accompagnata da mappe realizzate elaborando diversi dati.

 

fonte Il Mattino

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi