You are here
Ritornano alla normalità venti uffici postali nel Salernitano Attualità Provincia e Regione 

Ritornano alla normalità venti uffici postali nel Salernitano

«Poste italiane ha già avviato, e continuerà a farlo, il graduale potenziamento dell’operatività di molti uffici della provincia di Salerno, dopo le chiusure, le riduzioni di orario o di giornate di apertura dovute all’emergenza causata dalla pandemia». Lo rende noto Anna Bilotti, deputata del Movimento 5 Stelle, che ha ricevuto rassicurazioni in tal senso nel corso di un incontro avuto con i referenti nazionali di Poste italiane.

«Gli interventi in atto interesseranno gli uffici postali di una ventina di comuni salernitani che, entro il mese di febbraio, torneranno alla piena operatività – spiega la parlamentare salernitana – Il potenziamento interesserà i comuni di Atena Lucana, Campagna, Ceraso, Felitto, Giffoni Sei Casali, Giungano, Montecorice, Montesano sulla Marcellana, Padula, Polla, Palomonte, Roscigno, Ricigliano, Sala Consilina, Sarno, Sassano, Vallo della Lucania, Vietri sul Mare e Fisciano, relativamente all’ufficio che è al servizio dell’Università di Salerno. Al termine degli interventi, resteranno da ripristinare ancora 30 uffici postali, circa il 10 per cento di quelli presenti nel Salernitano, per i quali ho chiesto un ulteriore sforzo all’Azienda, che mi ha garantito il massimo impegno».

Nel corso dell’incontro, i responsabili aziendali hanno sottolineato «l’attenzione che da sempre l’Azienda riserva alle comunità locali e alle aree meno densamente popolate che, nella provincia di Salerno, si è concretizzata a fine 2020 con l’installazione di nuovi Atm Postamat, il collegamento spot wi-fi negli uffici postali dei Comuni, l’eliminazione di barriere architettoniche, l’installazione di nuove cassette postali e di impianti di video sorveglianza, oltre all’importante evento di educazione finanziaria e postale in digitale rivolto a molti comuni della provincia».

La deputata Bilotti ha inoltre sollecitato interventi, chiesti da numerose comunità e da ultimo dai Comuni di Battipaglia e Bellizzi, relativamente alla realizzazione di sistemi di protezione (pensiline, tettoie, gazebo, ecc.) al servizio degli utenti, spesso costretti a lunghe attese ed esposti alle intemperie all’esterno degli uffici. «In proposito – aggiunge la parlamentare del Movimento 5 Stelle – mi è stato assicurato che sono in corso studi e valutazioni rispetto alle varie problematiche esposte, spesso diverse da comune a comune, con l’intento di trovare le migliori soluzioni possibili, in collaborazione con le amministrazioni locali, tenendo conto prioritariamente della necessità di rispettare i provvedimenti su contenimento del virus e distanziamento interpersonale e di garantire le condizioni di massima sicurezza agli utenti e ai dipendenti. Confido che, in tempi brevi, possa essere convocato un incontro tra i sindaci e i responsabili di Poste italiane finalizzato al superamento dei disagi esistenti».

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi