You are here
Rissa tra ubriachi in un sottopassaggio a Roma, arrestato un salernitano Cronaca 

Rissa tra ubriachi in un sottopassaggio a Roma, arrestato un salernitano

Rissa tra ubriachi in un sottopassaggio: arrestato un salernitano. In manette dagli agenti della sezione Volanti per rissa, i 4 uomini, che si sono picchiati all’interno del sottopassaggio sottostante a piazza del Sant’Uffizio. A chiamare il 112 uno degli partecipanti, F.V.E., 34enne originario di Napoli, dicendo di essere stato minacciato da una persona armata di coltello.

Dalle prime ricostruzioni fatte dai poliziotti, anche grazie alla testimonianza resa dal capo scorta del sito dell’Esercito in servizio a piazza Sant’Uffizio, gli agenti hanno potuto capire che il 34enne insieme a G.L, 62enne originario di Salerno, entrambi ubriachi, si erano picchiati con altre due persone, nel sottopassaggio sottostante alla piazza, M.K., 30enne di origine polacca ed un altro straniero di cui è ancora in corso la identificazione, anche loro sotto l’effetto di alcol.

Dopo il trasporto di tutte le parti in ospedale per le cure del caso, una di loro, per la quale è ancora in corso l’identificazione, è stata ricoverata in ospedale per un grave trauma facciale. F.V.E. e G.L. sono stati refertati con 4 giorni di prognosi, M.K. ha rifiutato ogni di cura; tutti e 4 sono stati arrestati per rissa.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi