You are here
Prostituta uccisa, la Procura generale: “Niente sconti per il muratore” Cronaca 

Prostituta uccisa, la Procura generale: “Niente sconti per il muratore”

Chiesta la conferma a 18 anni di reclusione per Carmine Ferrante, il muratore vietrese padre di tre figli, accusato del delitto di Mariana Tudor Szekeres, la giovanissima prostituta romena trovata senza vita il 15 maggio 2016 in un terreno incolto tra via San Leonardo e via Dei Carrari. E’ quanto chiede il Procuratore generale ai giudici della Corte d’Assise d’Appello del tribunale di Salerno. La decisione della Corte arriverà solo a metà mese dopo le arringhe difensive degli avvocati Bernardina Russo e Agostino De Caro. A inizio anno Ferrante era stato condannato a 18 anni con il rito abbreviato dal gup del Tribunale di Salerno Mastrangelo. Resta un solo caso di prostitute uccise a Salerno, e riguarda quello di Roxana Ripa, trovata morta il 1 gennaio 2016 sempre in un terreno incolto della zona orientale. Ferrante è già stato condannato per il delitto di un’altra lucciola a Pagani.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi