You are here
Prof derisa sul web, in classe psicologi e comunicatori Cronaca Primo piano 

Prof derisa sul web, in classe psicologi e comunicatori

«Avanti tutta per creare un po’ di buon senso che possa accompagnare i miei alunni nella vita civile e professionale». Angela Nappi, preside del Liceo Regina Margherita, ha tracciato ieri la strada da seguire dopo giorni di tempesta mediatica per una serie di video a raffica filmati in classe in cui viene derisa una professoressa. Video datati entrati in possesso di mani sbagliate, sostiene la preside. «Perché adesso, perché pubblicarli adesso?», l’interrogativo della dirigente a cui adesso compete alla polizia postale rispondere. Video che la scuola vuole cancellare. Perché la scuola non può fermarsi, anzi.

Dagli errori degli studenti e dopo il chiarimento con la professoressa immortalata nei video virali, nasce la reazione del liceo di via Cuomo. Scuola aperta di pomeriggio tutto l’anno per dare ai ragazzi competenze nell’arte e nella comunicazione ma soprattutto trasferire le regole di cittadinanza attiva necessarie per affrontare i fenomeni del cyberbullismo e dell’uso distorto del cellulare. Pronti corsi di psicologi e di “buon uso” della comunicazione che domineranno la scena dei prossimi mesi. La scuola ha la ricetta per reagire. Si punta alla rieducazione degli studenti con un’azione mirata. I consigli di classe competenti agiranno con le “dovute” sanzioni disciplinari e il voto in condotta. Ma la reazione deve essere immediata. «Continuiamo il nostro lavoro iniziato da pochi mesi per una idea di scuola che sia garanzia per le famiglie dove gli alunni possono fare ore curriculari e potenziamento a scuola», annuncia la preside Nappi che da giorni non riesce a trovare pace. Sta gestendo tutti i fronti necessari per fare luce sui video virali girati da studenti a marzo scorso e più di un anno fa, poi postati da ignoti esterni. Un sospetto su cui la polizia postale sta indagando. Ma nel liceo c’è voglia di normalità. (fonte: ilmattino.it)

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi