You are here
Poste Italiane, a Salerno cresce la rete dei consulenti finanziari Attualità Economia 

Poste Italiane, a Salerno cresce la rete dei consulenti finanziari

Sono 168 i consulenti finanziari di Poste Italiane a disposizione dei cittadini della provincia di Salerno. Una rete di giovani professionisti con un bagaglio di competenze tecniche e commerciali in grado di offrire al cliente il prodotto più adatto alle sue esigenze. I consulenti finanziari impiegati nei 288 uffici postali della provincia di Salerno non si occupano soltanto di servizi finanziari e assicurativi, ma mettono il proprio know how a disposizione del cliente in un rapporto di continua fiducia e trasparenza. Al consulente è richiesto di supportare il cliente a partire dalle sue esigenze, analizzando il suo portafoglio e pianificando insieme investimenti e prodotti per il suo futuro. Più di un family banker, il consulente finanziario si impegna per conquistare la fiducia dei propri clienti coniugando passione, conoscenze tecniche e capacità relazionali. Dalila D’Alessandro è la solare ventinovenne consulente finanziaria dell’ufficio postale di Sant’Angelo di Mercato San Severino, un paesino della vasta provincia di Salerno. Laureata in Economia, ha inviato il suo curriculum vitae a Poste Italiane per rispondere ad un annuncio di ricerca di consulenti finanziari. Dopo una serie di test e colloqui, nel 2019 è stata assunta in Poste e da allora è la sola consulente finanziaria dell’ufficio postale di Sant’Angelo, o meglio dell’intero paese. Si, perché Sant’Angelo di Mercato San Severino conta 22 mila abitanti e nessuna rappresentanza di istituti di credito nel territorio comunale, fatta eccezione per l’ufficio postale. «Ogni giorno – dice Dalila – mi accorgo con soddisfazione che le persone scelgono me ancor prima di scegliere il prodotto che sto proponendo. Solo pochi giorni fa ho avuto l’ennesima riprova del rapporto di fiducia che si instaura quotidianamente con i clienti e delle responsabilità che ho nei loro confronti. Mercoledì – racconta Dalila – è venuta da me la signora Anna, diventata vedova da poco, e madre di un unico figlio che vive in Spagna. La signora non si era mai occupata prima di allora né della gestione del conto né dei buoni acquistati negli anni né tantomeno della polizza che col marito aveva sottoscritto un paio di anni fa. Era spaventata e avvilita e si è affidata completamente a me perché le consigliassi sulle scelte migliori e per rendere beneficiario del suo piccolo patrimonio, dopo la sua dipartita, il figlio lontano. Ci siamo confrontate a lungo, analizzando in modo approfondito le sue esigenze. Alla fine del nostro incontro ho visto il suo volto rasserenato e ho accolto il suo saluto affettuoso e pieno di gratitudine: sono queste le cose che rendono bellissimo il mio lavoro».

A testimonianza della professionalità e dello spirito di servizio con cui Dalila vive il suo ruolo, c’è il primato conquistato di recente con altri 11 colleghi in una sfida tutta interna alla filiale di Salerno che ha messo a confronto il gruppo di specialisti finanziari sulla capacità di interpretare i bisogni dei clienti e di dare a questi le risposte più adatte.

Il gruppo guidato dall’amministratore delegato Matteo Del Fante, in linea con quanto previsto dal piano strategico “2024 Sustain & Innovate”, entro il 2024 potrà contare su una rete di 10mila professionisti della consulenza finanziaria. Poste Italiane continua ad investire sulle sue persone, con una particolare attenzione ai giovani: l’età media dei consulenti finanziari si abbasserà da 41,7 a 40 anni. L’Azienda, inoltre, stima che nei prossimi due anni il 60% dei consulenti finanziari sia laureato, una crescita che trova conferma già negli ultimi cinque anni in cui la percentuale di figure laureate in questo settore è passata dal 26% nel 2017 al 52% nel 2021.

«Lavorare in Poste Italiane rappresenta un plus per un giovane laureato, che si appresta ad entrare nel mercato del lavoro, per vari motivi: etica e valori aziendali, capillarità della rete, presenza nel tessuto socio-economico del Paese, solidità dell’Azienda», assicura Dalila. «È possibile entrare in contatto con un ambiente così dinamico e sfidante, e l’Azienda è tuttora alla ricerca di consulenti finanziari da assumere su tutto il territorio nazionale».

Per informazioni sul processo di selezione e inviare la propria candidatura è possibile consultare il sito https://www.posteitaliane.it/it/carriere.html. Il costante investimento di Poste Italiane per la crescita professionale dei dipendenti ha garantito all’Azienda la conferma per il terzo anno consecutivo del premio “Top Employer Italia”, che analizza e certifica il grado di benessere dei lavoratori. Un riconoscimento che sottolinea la leadership di Poste Italiane nelle politiche di gestione e sviluppo delle risorse umane. Il gruppo ha infatti continuato ad investire, creando nuova occupazione qualificata e giovane, anche in una fase resa molto difficile dall’emergenza pandemica e dai suoi pesanti riflessi sullo sviluppo economico e sul mercato del lavoro.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.