You are here
Parte l’opera di riqualificazione del litorale. Il territorio come “bene comune” a servizio dei cittadini: le richieste di Coraggio Salerno Attualità 

Parte l’opera di riqualificazione del litorale. Il territorio come “bene comune” a servizio dei cittadini: le richieste di Coraggio Salerno

“Soltanto pochi mesi fa, partiva l’ opera di riqualificazione del litorale salernitano, un progetto attualmente ancora in corso. Il ripristino di spiagge pulite e sicurespinge a interrogarsi su quanto il territorio sia elemento condiviso e condivisibile dai cittadini”. Un interrogativo che Coraggio Salerno! continua a porsi e che si concretizza nella richiesta di un progetto di riqualificazione complessiva del litorale, capace di restituire le spiagge alla loro natura di “ bene comune”: ‘ Per Coraggio Salerno! “l’iniziativa sulle spiagge libere è decisiva, in quanto racchiude alcuni dei nostri principi fondanti, come quello della partecipazione cittadina nella gestione dei beni comuni e la garanzia di diritti alla cittadinanza intera piuttosto che le cessioni per i privilegi di pochi’, afferma il portavoce Matteo Zagaria. E’ così che oggi pomeriggio, Coraggio Salerno! scende in piazza, impegnandosi in una fitta attività di volantinaggio, sensibilizzando i cittadini sul tema della riqualificazione. Spiagge libere aperte, tutelate, ma anche la garanzia e il ripristino di servizi indispensabili per i cittadini, tra cui: pulizia quotidiana delle spiagge, servizi igienici garantiti, passerelle per i portatori di handicap, oltre alla rimozione di elementi artificiali che, oltre ad impedire il naturale godimento della vista paesaggistica al comune cittadino, contribuiscono al rapido deterioramento del territorio naturale. Richieste decise, quelle proposte da Coraggio Salerno!, dirette a un maggiore coinvolgimento del cittadino nelle scelte riguardanti l’uso dei beni comuni. Un’opera di riqualificazione consistente, che vede coinvolte numerose spiagge del territorio salernitano, a partire da Mercatello per arrivare fino alle spiagge al confine con Pontecagnano. Tutela e condivisione, ma anche sicurezza e maggiore controllo sugli sbocchi degli scarichi, indispensabile per poter godere di acque depurate che permettano una balneazione in piena sicurezza: ‘ Accogliamo soddisfatti le dichiarazioni del sindaco Napoli che, con le sue parole, si dimostra in linea con le nostre proposte. Ma ora quindi dovrà far seguire le parole ai fatti – afferma Zagaria- coinvolgendo la cittadinanza nella progettazione di spiagge libere accessibili e con servizi, dando risposta alle nostre richieste regolarmente protocollate’. Le richieste avanzate da Coraggio Salerno! pongono così, il cittadino al centro della scena, affinché possa diventare parte attiva del progetto di riqualificazione delle spiagge salernitane, qui intese non più come “proprietà di pochi”, ma come bene a servizio di tutti. Da qui, l’invito di Matteo Zagaria, diretto ai cittadini ‘ ad accompagnarci nell’elaborazione di un nuovo modello di città, veramente inclusivo e che guardi al futuro e che, anche nel piccolo, permetta a tutti di poter accedere a una spiaggia libera e pulita”.
’.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi