You are here
Pagani, muore 56enne: la famiglia denuncia mancati soccorsi Provincia Provincia e Regione 

Pagani, muore 56enne: la famiglia denuncia mancati soccorsi

È morta ieri a Pagani una donna di 56 anni a seguito di un malore. I familiari avrebbero immediatamente contattato il 118, ma a bordo dell’ambulanza secondo la denuncia pare non ci fosse il medico. La donna è quindi deceduta prima di arrivare in ospedale. Una seconda ambulanza- riporta Telenuova-, con il medico a bordo, arrivata successivamente, ha poi soccorso il marito che ha avuto un malore. Al momento non è stata disposta l’autopsia, ma la salma posta nell’obitorio dell’ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore, è a disposizione dell’autorità giudiziaria e del pm Annachiara Fasano, per accertamenti autoptici. I familiari contestano ai sanitari del 118 di avere sottovalutato la gravità inviando una ambulanza senza medico e con un solo infermiere. Le indagini in corso serviranno quindi a far luce sul tipo di segnalazione arrivata al 118 e l’idoneità dell’equipaggio sull’ambulanza. La donna deceduta era già in cura per alcune patologie. L’episodio arriva soltanto pochi giorni dopo la polemica lanciata dalla deputata Virginia Villani che la scorsa settimana ha denunciato la problematica nall’Agro. “A Nocera Inferiore e Superiore, ha affermato la deputata 5 stelle, vi è una sola ambulanza disponibile con medico a bordo per due città. Stesso discorso per Sarno e Pagani. Adesso anche Angri e Scafati si trovano nella stessa situazione – spiega Villani – Mi sono recata più volte alla direzione sanitaria e generale dell’ASL di Salerno per chiedere il potenziamento del personale 118, ma nonostante gli ultimi concorsi banditi per il personale medico in convenzione, la carenza di medici per l’emergenza resta ancora grave. È opportuno rivedere in termini normativi le regole di ingaggio del personale, offrendo più certezze agli operatori e in particolare, a medici e infermieri del 118: diversamente, la risposta emergenziale sui territori sarà insufficiente”. Poche settimane fa a rilanciare l’allarme era stato il sindacalista Alfonso Desiderio della Fasi, la Federazione autisti soccorritori italiani. Troppo pochi i medici presenti sulle autoambulanze che assistono i cittadini dell’Agro

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.