You are here
Paestum – lavori Enel portano alla luce resti di “Porta Aurea” Provincia e Regione Turismo ed Eventi 

Paestum – lavori Enel portano alla luce resti di “Porta Aurea”

Nelle ultime ore a Paestum ci sono stati dei lavori pubblici per il rifacimento della linea elettrica lungo via Magna Grecia. Nei pressi di “Porta Aurea”, l’accesso nord della città antica, sono riemersi resti di  pavimentazione e blocchi di uno dei due pilastri su cui poggiava l’arco della porta.

In questi anni sono stati investiti ben 6.000.000 di euro per la riqualificazione e riammodernamento dell’area archeologica di Paestum e queste scoperte rinforzano il lavoro di ricerca, restauro e valorizzazione dell’intera area.

Il direttore responsabile del Museo Archeologico Nazionale di Paestum Gabriel Zuchtriegel ha così dichiarato: “Da circa un anno stiamo lavorando intensamente lungo le mura di Paestum, uno dei complessi difensivi meglio conservati dell’Italia antica, lungo circa 5 km. I lavori di pulizia e restauro del tratto ovest delle mura ci hanno fatto scoprire un tempietto dorico in una zona periferica della città antica. È il momento di unire tutti i tasselli in un più ampio progetto di valorizzazione della città antica che coinvolga anche le altre istituzioni territoriali, innanzitutto Soprintendenza e Comune, ma anche i colleghi dell’università di Salerno che da tempo stanno portando avanti un progetto di ricerca sulle fortificazioni di Paestum”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi