You are here
Ordinanza Iacp Futura a Pagani, l’amarezza  dell’amministrazione De Prisco Provincia Provincia e Regione 

Ordinanza Iacp Futura a Pagani, l’amarezza dell’amministrazione De Prisco

“Nonostante tutti gli sforzi profusi da questa amministrazione al fine di inquadrare la
penosa vicenda degli alloggi Iacp Futura, nel preciso alveo legislativo di tutela
declinato dalla L n. 118 di bilancio 2020, il Tribunale in funzione di Collegio, senza
entrare nel merito, ha licenziato il reclamo con un provvedimento di inammissibilità.
Anche nell’ambito procedurale, ci si ritiene penalizzati per non aver avuto alcuna
motivazione in merito alla “non applicabilità” dell’art. 623 CPC, che manifestamente
indica la possibilità di ricorrere ex capoverso dell’art. 669 CPC ter decies al collegio
in sede di reclamo. (art 623, salvo che la sospensione sia disposta dalla legge… come
nel caso di specie). L’amministrazione non intende, se non attraverso altri diversi strumenti legislativi,
non continuare nella tutela dei propri cittadini a suo modo ingiustamente tartassati nei
loro diritti abitativi. Con tutte le riserve continuiamo a credere in una giustizia equa e giusta, così come
già avvenuto in tutti gli altri tribunali d’Italia”, dice il sindaco di Pagani Lello De Prisco.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.