You are here
Nocera. WIP: Lì dove il gusto diventa eccellenza…a km0 Attualità Lifestyle Provincia e Regione Turismo ed Eventi 

Nocera. WIP: Lì dove il gusto diventa eccellenza…a km0

Un piccolo “cantiere” dove qualità ed eccellenza si fondono in aromi e sapori speciali; un’oasi perfetta dove tradizione e innovazione si uniscono per offrire, ogni giorno, un gusto raro, sempre nuovo, prezioso. Anzi, unico.

Al WIP Burger & Pizza la parola d’ordine è una sola: km0. I due proprietari, Domenico Fortino e Lorenzo Oliva, da anni continuano la loro avventura alla ricerca dei prodotti del territorio sarnese-nocerino nonché salernitano per offrire ai loro clienti piatti che raccontano la loro terra d’origine. Entrando nel loro locale, un particolarissimo “cantiere” aperto, si viene subito avvolti da quegli aromi  che solo pietanze curate in ogni dettaglio sanno emanare. Nel loro lavoro, Domenico e Lorenzo hanno puntato l’attenzione sui prodotti a filiera corta, in modo da offrire il miglior rapporto qualità/prezzo ad ogni cliente.

Protagonisti dei loro piatti sono l’olio EVO ottenuto dalle olive dell’area DOP Colline Salernitane, il pomodoro San Marzano DOP, la mozzarella di bufala di Paestum DOP o il fior di latte di Agerola, il pomodoro del piennolo del Vesuvio, la pasta di Gragnano, i friarielli del Vesuvio, la salsiccia di Agerola, le patate dell’Agro Nocerino Sarnese.

La scelta del menù è vastissima. Tanti sono gli antipasti, tutti degni di nota ( anche se molti clienti impazziscono psr gli anelli di cipolla di Montoro fritti); ampia la selezione di panini gourmet, ricco il menù di primi e secondi.

E se a primeggiare, come è giusto che sia, è la pizza, al Wip essa è davvero speciale: tutti gli impasti garantiscono alta digeribilità, ma questo senza rinunciare alle novità e ai sapori più ricercati. E così, accanto a quelli tradizionali a lunga lievitazione, al Wip è possibile gustare la pizza con impasto semintegrale, integrale, al farro, ai multicereali.

La scelta degli ingredienti e dei gusti è letteralmente da capogiro, e spesso lascia indecisi. Una cosa, però, mette d’accordo tutti: il sapore. Che al wip parla unicamente la lingua della buona cucina, della buona tavola, della tradizione. L’unica lingua in grado di soddisfare anche i palati più sopraffini.

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi