You are here
Morte in carcere di un giovane di Sarno, assolti agente e medico Cronaca Provincia Provincia e Regione 

Morte in carcere di un giovane di Sarno, assolti agente e medico

Assolti due imputati in servizio nel carcere di Secondigliano, un medico e una guardia penitenziaria, accusati di omicidio colposo per la morte di A.E. , suicida in cella il 19 giugno 2013. Il ragazzo morì nell’ospedale psichiatrico dov’era ricoverato, dopo essere stato in precedenza a Villa Chiarugi a Nocera Inferiore e ancora presso l’opg di Aversa, a causa di diverse segnalazioni per eventi critici. «Dalle indagini espletate-scrive il mattino- è emerso che il decesso è stato causato da un atto volontario mediante impiccagione», così recitò il referto. La sentenza di assoluzione esclude responsabilità per i due imputati.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi