You are here
Miami: l’arte italiana ad “Art Basel” con Re d’Italia Art Lifestyle 

Miami: l’arte italiana ad “Art Basel” con Re d’Italia Art

Un pezzo di cultura italiana in esposizione negli Stati Uniti. Si tratta della nota esposizione d’arte internazionale Miami Meets Milano, che storicamente si svolge durante Art Basel, la fiera d’arte più grande del mondo.
Dai simboli religiosi agli emblemi dell’italianità, sono state molte le opere d’arte di prestigio, presentate in visione a Miami Beach. Miami Meets Milano rappresenta l’occasione per presentare il nuovo catalogo dei collezionisti di Re d’Italia Art “Collezioni d’Arte Italiane Private 2019”.

Un lungo weekend ricco d’arte e design, imperdibile per i professionisti del settore. Oltre 950.000 partecipanti, tra compratori commerciali, collezionisti d’arte e curiosi, con circa 65.000 compravendite.
Molte le opere, visionate in mostra, oltre che sul catalogo cartaceo anche in video esposizione, dando ai visitatori la possibilità di vivere una bella esperienza.

Libri di pregio, codici miniati, sculture, quadri di artisti emergenti e artisti storicizzati, medaglie e bassorilievi dei più famosi artisti contemporanei, prestigiose opere prevenienti da importanti collezioni private, in particolare dalla Lombardia al Veneto, dalla Toscana alla Sicilia, tutte opere, correlate da certificati di autenticità e provenienza, con relativa scheda tecnica dell’opera.

Il Vernissage d’ inaugurazione di Miami Meets Milano, tenutosi Mercoledì 4 Dicembre alle 18.00 all’Hotel Victor di Ocean Drive, ha visto la presenza  di alcune delle più spiccate personalità nell’ambito dell’arte, tra cui, Dan Gelber Sindaco di Miami Beach, Marco Giordano, Presidente Re d‘Italia Art, Salvo Nugnes Curatore mostra, Flavia Sagnelli, presidente di Women Empowerment, Sergio Casciu, il creativo delle celebrities, con il contributo di Vittorio Sgarbi, Jose’ Dalì (Artista  e figlio di Salvador Dalì) e il Sindaco di Milano, fondamentali per le realizzazione dell’evento.

“È l’evento artistico mondiale più prestigioso dell’arte contemporanea – dichiara Marco Giordano – Sono stati a migliaia i visitatori che a dicembre sono arrivati a Miami Beach per Art Basel. L’evento annuale mette in mostra il lavoro delle principali gallerie globali e dell’arte moderna e contemporanea. Il nostro compito di rappresentare l’Italia anche quest’anno ci riempie di orgoglio”.

L’osservazione della realtà è alla base di ogni cambiamento. La maggior parte degli artisti in esposizione usa linguaggi conosciuti, questo non li penalizza nella comunicazione ma li rafforza in quanto conosciamo il codice di accesso, per condividere le loro emozioni. Le opere degli artisti in catalogo, hanno una forza coloristica e un vissuto che ci svelano tanti piccoli cammei, ora giocosi e spensierati, ora tenebrosi e drammatici. Si alternano lampi luminosi con tecniche minuziose, a toni più cupi ma fortemente espressivi. Tra i vari talentuosi artisti Italiani in esposizione a Miami ci sono stati:

Antonello Capozzi, con i suoi colori sfavillanti, Carlito T., con i suoi volti di donne comuni in cui coglie l’essenza dell’estro femminile, Alessandra Greco, con le sue forme astratte, Giovanna Orilia, con le imponenti forme architettoniche, Paola Ruggiero con i suoi fondi creati da un action painting impulsivo, Simonè per le sue iconografie contemporanee e per l’utilizzo di cromie accese e prive di sfumature. E ancora Lucio Oliveri, scultore estremamente versatile, le cui sculture sono volte ad esprimere stati d’animo e atteggiamenti umani, attraverso la sintesi e l’essenziale della figura umana; Domenico Villano, con i suoi quadri con la tecnica del decollage con opere raffiguranti musicisti, che hanno fatto la storia della musica jazz americana, oltre a Mattia Montone con il suo astrattismo. Infine Nathaly Caldonazzo, apprezzatissima attrice, che si cimenta come pittrice, inserendosi nella corrente della pop art con delle opere in cui molto spesso, si nota una sorte di inquietudine, di mal di vivere, il tutto sempre mosso dall’ emotività.

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi