You are here
McDonald’s italia, i franchisee e Fondazione per L’infanzia “Ronald McDonald” donano 1 milione di euro per la cura contro il Covid-19. Snichelotto: «Non potevamo non fare la nostra parte» Attualità 

McDonald’s italia, i franchisee e Fondazione per L’infanzia “Ronald McDonald” donano 1 milione di euro per la cura contro il Covid-19. Snichelotto: «Non potevamo non fare la nostra parte»

In questo drammatico momento per il Paese, McDonald’s Italia con i suoi franchisee e Fondazione per L’Infanzia Ronald McDonald hanno deciso di dimostrare concretamente la loro vicinanza alle istituzioni e agli Italiani donando 1 milione di euro per far fronte all’emergenza COVID-19 nella Regione Lombardia.

La donazione ha come obiettivo quello di contribuire alla realizzazione del nuovo ospedale dedicato alla cura dei malati di COVID-19, presso i padiglioni della Fiera di Milano, contribuendo all’acquisto di moduli di degenza. Inoltre, la donazione include l’acquisto di un’unità completa di rianimazione per potenziare il reparto di Terapia Intensiva dell’Ospedale Buzzi.

McDonald’s Italia e Fondazione per L’Infanzia Ronald McDonald hanno avviato una collaborazione con Fondazione di Comunità Milano onlus e costituito un Fondo dedicato nel quale potranno confluire i fondi destinati alla messa in opera del nuovo ospedale di Milano Fiera e le successive donazioni da parte di dipendenti, fornitori e partner del sistema McDonald’s Italia.

«Il momento che stiamo vivendo è drammatico; mai avremmo pensato di trovarci ad affrontare una simile esperienza, che tocca l’intero Paese e le vite di tutti – ha dichiarato Mario Federico, Amministratore Delegato di McDonald’s Italia – La nostra azienda è radicata nel territorio attraverso i suoi 600 ristoranti e i suoi 24.000 dipendenti. Per questo motivo non possiamo non fare la nostra parte dando un aiuto concreto a chi ha bisogno di cure e a chi ogni giorno si prodiga per garantirle anche a costo della propria salute».

«Fondazione Ronald è da sempre vicina a chi ha bisogno di cure, collaboriamo con ospedali come il Bambin Gesù a Roma, il Meyer a Firenze, gli Spedali Civili a Brescia, il Sant’Orsola a Bologna e l’Ospedale di Alessandria. Da 21 anni in Italia, sosteniamo le famiglie in difficoltà dei bambini che hanno bisogno di lunghi ricoveri per cure salvavita, quando la cura è lontana da casa. Per questa ragione intervenire in questa emergenza sanitaria nel nostro territorio è doveroso e necessario, è parte del nostro DNA» ha dichiarato Fabio Calabrese, Presidente di Fondazione per L’Infanzia Ronald McDonald in Italia.

«Siamo orgogliosi di far parte del sistema McDonald’s che ha sempre messo al primo posto i valori della sicurezza e del benessere della propria clientela ma anche dei propri dipendenti e di tutti coloro che gravitano sul nostro territorio. In un momento così difficile per il nostro paese non potevamo non raccogliere il forte segnale di difficoltà e dare il nostro contributo – ha dichiarato Luigi Snichelotto, licenziatario della società partner McDonald’s per Salerno e Potenza – Voglio esprimere il mio forte sostegno e la mia infinita gratitudine a medici, infermieri, personale sanitario, volontari, forze dell’ordine ed ogni altra persona di buona volontà che in questo momento, con grande abnegazione, stanno gettando il cuore oltre l’ostacolo per vincere questa guerra contro il Covid-19. Il mio grazie va anche alle autorità locali, in primis al governatore Vincenzo De Luca, che stanno operando in condizioni difficilissime per tutelare al meglio la salute dei cittadini della Campania». Sull’iniziativa è intervenuta anche Laura Patrizia Cagnazzo, altro pilastro fondamentale della società: «In questo momento siamo tutti in trincea, tutti uniti in questa guerra che ha stravolto la nostra vita quotidiana. E’ una situazione davvero difficile anche per le tante donne che come madri, sorelle, mogli e compagne stanno affrontando con coraggio questo delicato momento per l’Italia. Con questo atto abbiamo voluto dare il nostro sostegno concreto per consentire l’accesso a tutti quei presìdi utili a soddisfare i bisogni di coloro che sono in prima linea».

 

McDonald’s Italia:

In Italia da 35 anni, McDonald’s conta oggi 600 ristoranti in tutto il Paese per un totale di 24.000 persone impiegate che servono ogni giorno circa 1 milione di clienti. I ristoranti McDonald’s italiani sono gestiti per il 90% secondo la formula del franchising grazie a 140 imprenditori locali che testimoniano il radicamento del marchio al territorio. Anche nella scelta dei propri fornitori McDonald’s conferma la tendenza a essere un marchio “locale”, con oltre l’84% di fornitori che è rappresentato da aziende con stabilimenti in Italia.

 

Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald Italia:

La Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald Italia è un’organizzazione non profit, nata nel 1974 negli Stati Uniti e nel 1999 in Italia con l’obiettivo di creare, trovare e sostenere progetti che contribuiscano a migliorare in modo diretto la salute e il benessere dei bambini e delle loro famiglie. Un bambino gravemente malato deve spesso curarsi lontano dalla sua città. Fondazione Ronald si propone di costruire, acquistare o gestire Case Ronald ubicate nelle adiacenze di strutture ospedaliere e Family Room, situate direttamente all’interno dei reparti pediatrici, per offrire ospitalità e assistenza ai bambini malati e alle loro famiglie durante il periodo di cura o terapia ospedaliera. Fondazione Ronald tiene la famiglia vicina quando la cura è lontana, perché stare insieme migliora il loro benessere. Attraverso i suoi programmi – Casa Ronald e Family Room – non solo consente l’accesso a cure d’eccellenza, ma supporta le famiglie, permette loro di essere attivamente coinvolte nella cura dei propri figli e favorisce l’implementazione del modello di cura Family Centered Care. Oggi in Italia le Case sono 4: due a Roma, una a Brescia e una a Firenze, cui si aggiungono una Family Room all’interno dell’Ospedale S. Orsola di Bologna e una all’interno dell’Ospedale Infantile Cesare Arrigo di Alessandria. Dal 1999 ad oggi, nel corso della sua attività in Italia, Fondazione ha supportato più di 43.000 bambini e famiglie, offrendo oltre 220.000 pernottamenti. Per maggiori informazioni sulla Fondazione, sulle sue attività e su come sostenerla: fondazioneronald.org

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.