You are here
Matrimonio combinato e botte alla compagna, due nei guai nell’Agro Provincia e Regione 

Matrimonio combinato e botte alla compagna, due nei guai nell’Agro

Accusato di aver picchiato la ex compagna, lei una paganese di aver sposato un algerino per denaro, con un falso matrimonio violando la legge sull’immigrazione clandestina: così è finita dinanzi ad un giudice monocratico del tribunale di Nocera Inferiore la vicenda che riguarda uno scafatese di 25 anni ed una donna di Pagani, della stessa età. Secondo le accuse-scrive il Mattino-, maturate da una serie di denunce fino al rinvio a giudizio e al processo fissato per il prossimo 8 aprile, l’uomo avrebbe picchiato la compagna e il figlio di lei, «sottoponendoli a reiterate forme di violenza psichica consistite in ingiurie, offese e intimidazioni».

La donna, invece, risponde dell’accusa di aver sposato un cittadino straniero, nato in Algeria, al fine di trarne un ingiusto profitto, approfittando della condizione di illegalità del nuovo compagno e favorendo la permanenza in Italia, contraendo un falso matrimonio dietro corresponsione di 2mila euro complessivi. La doppia contestazione riguarda i due ex compagni. L’aggressione del giovane verso la ex fidanzata sarebbe stata consumata anche alla presenza del figlio piccolo, dunque con l’aggravante mossa dalla Procura di Nocera Inferiore. Il gup, al termine dell’udienza preliminare, ha mandato i due sotto processo dopo un’indagine condotta dai carabinieri dopo l’episodio di violenza denunciato dalla vittima, che si ritrova ad essere anche imputata nello stesso procedimento

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi