You are here
L’unità di crisi: in Campania il vaccino anti Covid prima ai sanitari e ai malati cronici Attualità Primo piano 

L’unità di crisi: in Campania il vaccino anti Covid prima ai sanitari e ai malati cronici

“Nella prima fase avremo vaccini per 170.000 persone, il piano che abbiamo inviato alla struttura di Arcuri prevede che vadano anzitutto a 120.000 operatori coinvolti nella sanità regionale in tutte le sue sfaccettature: quindi avremo già un piccolo margine per proteggere i malati cronici”.

Lo afferma all’ANSA Ugo Trama, dirigente dell’Unità di Crisi della Regione Campania, spiegando il piano vaccini elaborato per lo stoccaggio e la distribuzione del vaccino anti covid che verrà inviato da Roma. “Il nostro piano – spiega Trama – è molto dettagliato ed è stato apprezzato dalla struttura di Arcuri. Abbiamo inserito nella rosa per i primi 170.000 vaccini in doppia dose tutto il personale degli ospedali, i medici di base, i dipendenti del 118, delle cliniche private convenzionate, dei laboratori privati e anche delle farmacie.

Abbiamo abbracciato tutto l’arco dell’assistenza sanitaria e siamo arrivati a 120.000 persone. Ci rimarrà quindi una prima quantità di vaccini che riserveremo ai malati cronici più gravi e a rischio come gli oncologici e i diabetici. Ma chiaramente saranno gli ospedali a segnalarli”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.