You are here
Lavori al molo Manfredi, nuovo blitz dell’Antimafia Cronaca 

Lavori al molo Manfredi, nuovo blitz dell’Antimafia

I lavori di riqualificazione del molo Manfredi nel mirino della Direzione investigativa Antimafia. Quelli che dovevano essere dei «normali» controlli ai cantieri pubblici, così come disposto dalla prefettura di Salerno, potrebbero invece riservare delle «sorprese» investigative. L’accesso sarebbe avvenuto alcune settimane fa ma, dalle carte acquisite, sarebbero emerse delle irregolarità che sono ora sotto il vigile sguardo della procura di Salerno. Tutto, al momento, è però tenuto riservato in attesa che ogni tassello venga sistemato al posto giusto e che gli inquirenti possano avere chiaro il quadro della situazione. In particolare, all’attenzione degli inquirenti sono finite le compagini societarie della Eurosaf di Ercolano che sta procedendo con i lavori di ripavimentazione del molo. E tutto ciò per verificare che nessuno dei soci sia destinatario di misure interdittive e sia le modalità di aggiudicazione dell’appalto. Ma potrebbe non essere l’unico controllo che – su input della prefettura – riguarderà le aree portuali salernitane. L’importo contrattuale complessivo dell’impresa è di quasi 3 milioni e 800mila euro. I lavori prevedono la ripavimentazione e la riqualificazione dell’area portuale nell’ambito dell’ammodernamento dell’intero waterfront croceristico che tocca anche altre aree portuali cittadine. Diversi gli interventi previsti e che mirano alla riqualificazione di tutta la zona, a partire dalla spiaggia di Santa Teresa sino alla parte del porto commerciale. I lavori sono stati affidati, tramite una gara dal Provveditorato interregionale per le opere pubbliche Campania – Molise – Puglia – Basilicata, ad una società campana. Il progetto è diviso in sei fasi: il riassetto viario del molo Manfredi; il restyling architettonico, soprattutto della parte prospiciente alla stazione marittima; il consolidamento della banchina che va dal mareografo fino all’inizio della stazione marittima. Il progetto comprende, inoltre, alcuni sottoservizi, come il sistema della raccolta delle acque meteoriche, e un impianto di illuminazione artistica nella parte prospiciente alla stazione marittima.

 

fonte Il Mattino

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi