You are here
La Todis Salerno cade a Battipaglia nel derby ma chiude al secondo posto Basket Sport 

La Todis Salerno cade a Battipaglia nel derby ma chiude al secondo posto

La Todis Salerno ’92 perde sulla sirena a Battipaglia 57-55 nel recupero della seconda giornata del campionato di Serie B femminile, ma è comunque aritmeticamente seconda con una sola partita ancora da giocare: anche in caso di sconfitta sabato a Corato, le granatine manterrebbero il secondo gradino per la differenza canestri favorevole rispetto alle concorrenti. Nonostante l’assenza di rilevanti motivazioni di classifica, è stata partita vera, accesa, giocata a viso aperto e senza risparmiarsi da entrambe le squadre. Insomma, un vero derby. Al PalaZauli esultano le locali, che agganciano Taranto al terzo posto con 18 punti. Salerno è seconda con 20 e aveva già abbandonato le speranze di agguantare il primato.

LA PARTITA. Apre le marcature la battipagliese De Rosa dopo 1’:30” senza sussulti. Valerio pareggia i conti e Duran porta le granatine avanti. Nei primi 5’ non accade altro. Poi, il duo arbitrale sale in cattedra: “Che fallo è?” chiede educatamente il capitano ospite, restando a distanza. La risposta è la chiamata di un tecnico. È il prologo di una conduzione di gara discutibile. Al 7’ è 6-6, percentuali comunque basse, anche nel pitturato, su ambo i fronti. Logoh in contropiede fa rimettere il naso avanti alle locali. Punto a punto fino al primo intervallo (11-12) con Battipaglia che si rifà sotto grazie alla tripla di Mazza. Nel secondo periodo Salerno cerca e trova un minimo di allungo. La bella tripla di Sestito fa 15-22 al 16’. Potrebbe essere una sveglia per la Todis, invece non è così, perché dal -9 Battipaglia rosicchia e chiude sul 23-26 la prima metà di gara. De Mitri fa 0 su 3 sui liberi di fine periodo che potrebbero dare respiro. Si torna sul parquet e la bomba di Seka riporta tutto in parità, ma Cragnolino risponde presente sul capovolgimento. Al 24’ la tripla di Valerio porta Salerno al +6 (28-34), ma in due minuti le locali rimontano. Tasso agonistico elevatissimo, alla mezzora è 36-40. Le ospiti affrontano l’ultima frazione con gran carica e le due triple consecutive (Orchi, poi Sestito) in avvio consentono alle granatine di andare sul +11 (36-47) al 33’. Timeout Di Pace, al rientro Salerno getta tutto alle ortiche di nuovo e conferma una cattiva mira anche dalla lunetta. De Feo centra la tripla, Mazza la imita e fa respirare Battipaglia. Le padrone di casa difendono con grande energia e tornano a -2 al 36’ (45-47). Russo chiede i due minuti, poi segna Duran ma De Feo si scatena: ne mette due dalla lunga distanza e fa 51 pari a 2’ dalla sirena. Segna Valerio, poi Dione fa canestro e libero: 54-53 a trenta secondi dal termine. Mazza segna i liberi del 56-53 e gli ultimi 17” sono infuocati: Duran accorcia, poi fa fallo, dalla lunetta Battipaglia ne segna uno ed in 7 secondi Salerno realizzerebbe pure il canestro della parità con Savatteri. Per i giudici, però, il tiro sarebbe arrivato un filo oltre la sirena. Salerno protesta ma serve a poco, finisce 57-55.

POLISPORTIVA BATTIPAGLIESE-TODIS SALERNO 57-55 (11-12; 23-26; 36-40)

BATTIPAGLIA: Logoh 8, Seka 12, Bisogno, Mazza 17, Chiapperino, Catarozzo, Dione 7, De Feo 9, Susca ne, Dati ne, De Rosa 4, Chiovato. All: Di Pace.

SALERNO: Golemi ne, Valerio 8, Orchi 16, De Mitri 2, Cragnolino 9, Sestito 6, Martella ne, Savatteri 2, Van der Linden 2, Aceredo, Duran 10, Scolpini. All: Russo.

Arbitri: Argenio-Manganiello

(foto credits Prospero Scolpini)

mm

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.