You are here
La Salernitana inizia con un pareggio il cammino nella serie B 2020/2021, Casasola salva i granata Calcio Primo piano Salernitana Sport 

La Salernitana inizia con un pareggio il cammino nella serie B 2020/2021, Casasola salva i granata

La Salernitana pareggia uno ad uno contro la Reggina tra le mura amiche dello stadio Arechi in occasione della prima giornata del campionato di serie B 2020/2021.

LA PARTITA: Trascorrono pochi minuti è la formazione granata si rende pericolosa con un preciso lancio di Veseli per Tutino, la sua conclusione però viene respinta da Plizzari e poi termina in calcio d’angolo. L’undici dello squalificato Castori ancora pericoloso nell’azione successiva: cross di Cicerelli e colpo di testa di Kupisz che viene parato ancora dall’estremo difensore dei calabresi. Al 21’ si rende pericolosa la Reggina con un bel lancio di Bellomo che pesca Rolando, il numero 14 amaranto controlla bene ma la sua conclusione impatta su Aya per poi terminare in calcio d’angolo. Al 33′ si vede nuovamente la Salernitana: calcio di punizione calciato da Curcio e preciso colpo di testa di Tutino, ottima però la risposta del portiere amaranto che sventa la minaccia. Al 44′ la Reggina ci prova, cross di Crisetig per Denis che da distanza ravvicinata calcia in maniera debole, il portiere Belec così riesce in qualche modo a respingere la minaccia. Nel secondo tempo accade poco sino al 18′ quando sugli sviluppi di un lancio lungo di Curcio ci prova Kupisz, la sua conclusione sfiora il palo. Passano cinque minuti ed è Crisetig a sfiorare il gol con un tiro rasoterra da fuori area, la sfera termina di poco alla sinistra di Belec. Al 27′ la Salernitana sfiora il vantaggio: sponda di Djuric per Tutino che calcia a botta sicura trovando la deviazione di Loiacono. Al 38′ la Reggina passa in vantaggio: Menez scappa via sulla destra, entra in area, supera Aya e Lopez e poi supera Belec, spedendo la sfera in fondo al sacco. Neanche il tempo di gioire per i calabresi che la Salernitana trova il pareggio: Casasola lascia partire un cross dalla trequarti che si trasforma in un tiro che va ad infilarsi sotto la traversa. La Salernitana sfiora addirittura il vantaggio con il neo entrato Gondo: è Tutino a servire l’ivoriano che al 43’ tira alto. La risposta dei calabresi è affidata al solito Menez che per poco non trova la doppietta su calcio di punizione. L’ultima emozione della gara la regala la Salernitana: Tutino calcia a botta sicura ed a porta vuota, una deviazione però nega la gioia del primo gol in maglia granata al numero nove.

SALERNITANA: Belec; Veseli, Aya, Lopez; Casasola, Kupisz, Schiavone, Cicerelli, Curcio (29’ st Migliorini); Tutino, Djuric (41’ st Gondo). A disp. Micai, Russo, Bogdan, Karo, Iannoni, Galeotafiore, Giannetti, Lombardi. All. Bocchini (Castori squalificato)

REGGINA: Plizzari; Loiacono, Gasparetto, Rossi; Rolando, Bianchi (12’ st Faty), Crisetig, Liotti (24’ st Di Chiara); Bellomo (24’ st Mastour); Menez, Denis (36’ st Lafferty). A disp. Guarna, Farroni, Delprato, Bertoncini, Peli, Stavropoulos, De Rose, Folorunsho. All. Napoli (Toscano squalificato)

ARBITRO: Fabbri di Ravenna

RETI: 38’ st Menez, 39’ st Casasola

NOTE: Ammoniti Tutino, Veseli, Migliorini e Schiavone per la Salernitana; Loiacono,  Rossi e Gasparetto per la Reggina. Angoli: 3-6. Recupero: 3’ st.

 

fonte foto profilo Twitter ufficiale US Salernitana 1919

mm

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.