You are here
La Jomi Salerno riparte. Pisapia. “Dagli errori si impara sempre. Fondamentale non ripeterli” Handball Sport 

La Jomi Salerno riparte. Pisapia. “Dagli errori si impara sempre. Fondamentale non ripeterli”

C’è sempre da migliorare e imparare qualcosa”. Della serie O si vince o si impara ma non si perde mai, Mario Pisapia, presidente della pluri titolata Jomi Salerno, fa fatica a pronunciare la parola sconfitta. “Si manda agli archivi una stagione non particolarmente felice se confrontata a quelle precedenti ma che, comunque, va ricordata perché gli errori che sono stati commessi, a tutti i livelli, hanno insegnato qualcosa. La speranza è che non si ripetano in futuro e per questo siamo già al lavoro”. Conquistata la Supercoppa ad inizio stagione, la Jomi ha collezionato una serie di secondi posti: seconda in Coppa Italia, seconda nella stagione regolare del campionato, seconda nella Finale scudetto. “E come se non bastasse – aggiunge Pisapia – seconda anche nella Youth League! Tutto vero ma c’è una profonda differenza tra i singoli risultati. Premettendo che, non stessimo parlando di un club che negli ultimi dodici anni ha conquistato più di venti titoli, tutte queste medaglie d’argento sarebbero da considerare come grandi risultati raggiunti, è ovvio che non possiamo mettere tutto sullo stesso piano. Intanto vanno fatti i complimenti al Brixen che a, livello senior, ci è stata sempre davanti ed ha vinto con merito, ma detto ciò il rammarico è tutto in quei minuti finali di Gara 2 di Finale Scudetto. Lì abbiamo avuto la concreta possibilità di realizzare l’impresa ma ci è mancato qualcosa e quel qualcosa dobbiamo assolutamente migliorarlo. Il secondo posto nel campionato Youth League è invece un grande risultato. Il Cassano Magnago, rispetto a noi, aveva più struttura, esperienza e qualità. In quel caso era impossibile fare di più”. Ora si riparte. “In verità siamo già ripartiti – sottolinea – e lo avremmo fatto in questi termini anche in presenza di qualche vittoria. A breve contiamo di definire lo staff tecnico che avrà il compito di guidare questa ripartenza a partire dal settore giovanile per arrivare alla prima squadra, poi ufficializzeremo a breve i nuovi arrivi che sono in fase di definizione. Molto avevamo cambiato l’anno passato, e non tutto è andato come nelle previsioni, e molto cambieremo per la prossima stagione integrando il gruppo con alcune delle nostre Under che hanno ormai esaurito il loro percorso giovanile e sono pronte a diventare pedine fondamentali della prima squadra. Sarà poi compito del club far si che la virtuosa filiera giovanile possa ripartire di slancio dopo tre stagioni a singhiozzo. Proprio sul rilancio del settore giovanili opereremo uno sforzo importante come mai fatto in passato. Dagli errori si impara e si riparte”

mm

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.