You are here
LA JOMI PASSA AGLI ARCHIVI UN 2021 DA RECORD. “MA NON SIAMO PAGHI DEI SUCCESSI OTTENUTI. ABBIAMO ANCORA FAME DI VITTORIE” Handball Sport 

LA JOMI PASSA AGLI ARCHIVI UN 2021 DA RECORD. “MA NON SIAMO PAGHI DEI SUCCESSI OTTENUTI. ABBIAMO ANCORA FAME DI VITTORIE”

Ultimi giorni di vacanza in casa Jomi; domenica due gennaio il raduno, lunedì la ripresa degli allenamenti. E mentre lo staff tecnico guidato da Laura Avram prepara tabelle e programmi di lavoro, la società stila il bilancio di fine anno, chiuso, anche questa volta, con un rigoroso segno PIU’. “Indubbiamente – osserva il presidente Mario Pisapia – anche il 2021, nonostante tutte le problematiche di carattere sanitario che siamo stati costretti a fronteggiare, va agli archivi con enorme soddisfazione. A maggio abbiamo conquistato l’ottavo scudetto, il nono della nostra storia conteggiando anche quello vinto nel 2004 con l’Handball Salerno, prima ancora avevamo messo in bacheca la Supercoppa. Dispiace non aver potuto completare il triplete con la Coppa Italia, ma a Salsomaggiore arrivammo decimati dal Covid e già il raggiungimento della Finale rappresentò un traguardo insperato. Annata positiva – prosegue – anche perché abbiamo ottenuto importanti risultati con le nostre squadre giovanili: un terzo posto alle Finals Under 17 ed un quarto alle Finals Under 20. Bilancio che ci soddisfa e che ci spinge a guardare con ottimismo al futuro, ovvero alla stagione in corso che è già partita bene con la vittoria in Supercoppa contro Mestrino ed il secondo posto con cui abbiamo chiuso il girone d’andata. In generale – conclude Pisapia – siamo soddisfatti anche perché, finalmente, abbiamo potuto riprendere da settembre la nostra attività giovanile che tanto era mancata l’anno passato. L’auspicio è quello di non fermarci più”. Sempre a caccia di nuovi successi, mai paga dei risultati conseguiti, la Jomi – archiviato con soddisfazione il 2021 – proverà a spingere forte sull’acceleratore sin dai primi giorni del nuovo anno per farsi trovare pronta ai prossimi appuntamenti. “E’ sempre stata la nostra prerogativa – aggiunge il vice presidente Paola Fiorillo – ripartiamo sempre da zero come se non avessimo mai vinto nulla! Siamo, piacevolmente e convintamente, condannati a vincere e questo imperativo riusciamo sempre a trasmetterlo alla squadra”. Una squadra che ha subito numerosi cambiamenti negli ultimi mesi. “Si, era necessario cambiare qualcosa dopo il filotto di vittorie degli anni passati. Purtroppo non sono mancate le difficoltà ma, dopo alcuni aggiustamenti in corsa, immaginiamo di aver trovato l’assetto definitivo. Ora tocca allo staff tecnico e alle ragazze ottimizzare tutto il lavoro che è stato fatto perché dovremo proseguire con passo sicuro in campionato e puntare forte sulle Finals di Coppa Italia che si disputeranno ad inizio febbraio a Salsomaggiore Terme. Allo stesso tempo – conclude Paola Fiorillo – dovremo fare grande attenzione, proteggerci dall’incredibile escalation di contagi che stiamo registrando in questi giorni, fare blocco dentro e fuori dal campo. Essere squadra anche contro il Covid”.

mm

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.