You are here
LA GENEA LANZARA DEBUTTA CONTRO RAGUSA E ACCOGLIE IL PROPRIO PUBBLICO: SOLD OUT ALLA PALUMBO Handball Sport 

LA GENEA LANZARA DEBUTTA CONTRO RAGUSA E ACCOGLIE IL PROPRIO PUBBLICO: SOLD OUT ALLA PALUMBO

E’ tempo di perfezionare gli ultimi dettagli in casa Genea Lanzara. La compagine allenata da coach Nikola Manojlovic è pronta per il debutto stagionale nel Campionato Nazionale di Serie A2 maschile: ospiti i siciliani del Ragusa. Il match, in programma Sabato 16 Ottobre con fischio di inizio alle ore 19:30, rappresenterà il primo appuntamento della competizione con la presenza del pubblico, che ha mostrato immediatamente il proprio affetto e sostegno, esaurendo i biglietti disponibili per l’accesso alla Palestra Palumbo.

D’altronde, la pallamano salernitana si appresta a vivere un weekend davvero entusiasmante ed imperdibile considerando, oltre al match dei rossoblu, anche il doppio impegno europeo della compagine femminile della Jomi Salerno contro le austriache del Jags Voslau.

Tornando alla gara di A2, i salernitani affronteranno la formazione iblea allenata da Gulino che è risultata la ‘regina del mercato’, con tanti innesti nel roster attingendo sia dalle squadre vicine sia all’estero, con ben sei atleti stranieri. Dal proprio canto, anche la Genea Lanzara ha rivoluzionato tanto, contando comunque su un gruppo giovanissimo che, in ogni caso, promette di divertire e di mostrare una buona pallamano.

I salernitani arrivano all’ appuntamento con qualche defezione, su tutte quella del centrale Milano e del mancino Vitiello, che ben si sono comportati nella passata stagione, e del nuovo innesto Alejandro Navarro, ala sinistra spagnola; tuttavia coach Manojlovic ha dalla sua parte uno scacchiere completo e riuscirà a trovare le giuste contromosse per ovviare a queste temporanee assenze.

“ Siamo davvero emozionati per questo debutto contro Ragusa – dichiara Daniele Munda, altro nuovo volto della Genea Lanzara – finalmente riabbracciamo il pubblico e di questo ne sono particolarmente contento, considerando che la città di Salerno è conosciuta anche per il calore dei propri sostenitori. Affronteremo il Ragusa, un avversario complicato, che già nella passata annata sportiva si è ben comportato e che ha cambiato pelle, con ben undici innesti tra italiani e stranieri.

Non sottovalutiamo la gara, ma siamo davvero motivati a fare bene, passo dopo passo, e cercheremo di ripetere il percorso fatto dalla squadra lo scorso anno, pur consapevoli delle difficoltà di questo campionato, molto più complicato. Personalmente sono felicissimo di essere qui a Salerno, dell’accoglienza che ho ricevuto e dei compagni di squadra e dell’intera società: mi hanno fatto sentire subito a casa e come se stessi qui da più anni. Ora la parola passa al campo e, di certo, non ci faremo trovare impreparati”.

mm

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi