You are here
La Fabbrica chiusa, sit in della security sotto palazzo di Città a Salerno Attualità 

La Fabbrica chiusa, sit in della security sotto palazzo di Città a Salerno

Sit in dinanzi palazzo di città di Salerno per chiedere un incontro con il sindaco Vincenzo Napoli, affinchè si faccia promotore di un tavolo con il gruppo Lettieri per la vertenza dei lavoratori impegnati nel servizio di vigilanza del La Fabbrica, il centro commerciale della zona industriale di Salerno ormai chiuso da tempo. Una trentina i lavoratori della Titanus security service, società di Napoli impegnata nella vigilanza del centro dal 10 maggio sono senza lavoro e si aggiungono alla lista dei dipendenti del settore delle pulizie che hanno manifestato nei giorni scorsi. Al presidio nei pressi dei portici del Comune di Salerno con una rappresentanza di lavoratori Gennaro Scarano della Uil Trasporti Campania che ha avuto modo di incontrare anche il presidente della commissione trasparenza Antonio Cammarota che ha ridito il suo impegno ad andare fino in fondo alla vicenda della vertenza la Fabbrica. C’è un interesse pubblico nella vicenda ha sottolineato Cammarota precisando ai manifestanti che nelle settimane scorse è stata acquisita la documentazione, con le convenzioni, incontrando i sindacati ed avanzando richiesta all’ufficio legale del Comune di attivarsi anche attraverso una azione di tutela reale per i lavoratori e per l’area fino a ipotesi di sequestro, dopo aver istruito il caso in commissione trasparenza.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.