You are here
Investì a Cava un giovane di Dragonea che finì in coma: 63enne nei guai Provincia e Regione 

Investì a Cava un giovane di Dragonea che finì in coma: 63enne nei guai

Richiesta di rinvio a giudizio per un uomo di 63 anni, che il 3 marzo del 2017, a Cava de’ Tirreni, investì un ragazzo di 17 anni, sbalzato dal suo scooter e ricoverato in ospedale in condizioni gravissime. L’uomo era uscito a bordo del proprio veicolo dal parcheggio di un condominio, per immettersi in strada. Nell’eseguire quella manovra, però, non avrebbe fornito la precedenza, beccando in pieno lo scooter Yamaha sul quale si trovava il giovane di Dragonea. L’impatto fu violento, perché il ragazzo fu sbalzato dallo scooter, finendo prima su un’auto e poi a terra. Riportò la frattura di una vertebra e altre ferite serie su parte del corpo. Indossava il casco. Ricoverato al Ruggi- scrive il Mattino-, per un periodo il giovane restò in coma, riportando problematiche di varia natura, come motorie, respiratorie ed urologiche. La sua degenza ospedaliera durò quasi un anno. Le sue condizioni migliorarono poi con il tempo, pur con danni permanenti risultato di quell’incidente. Gli elementi raccolti dalla polizia giudiziaria finiranno ora al vaglio del giudice.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.