You are here
Incidenti al parco giochi: di chi la responsabilità? L'Avvocato risponde 

Incidenti al parco giochi: di chi la responsabilità?

Di qualche giorno fa la notizia di un incidente occorso ad un giovanissimo, intento a divertirsi in un parco giochi cittadino: fortunatamente con conseguenze non particolarmente gravi. Traiamo solo spunto dall’accaduto, senza scendere nello specifico di detto episodio, prendendolo solo come esempio di quanto, spesso, accada in ogni parte d’Italia. Giornate di festa rovinate, grande apprensione dei genitori e, a volte, a rischio la stessa vita dei bambini.

Ma scendiamo negli aspetti legali di tali eventi, cercando di trovare risposta a quali siano le responsabilità e, soprattutto, su chi debba ricadere l’onere civile e penale di pagarne le conseguenze. Molto spesso viene invocata, a prescindere, la responsabilità del Comune, per incidenti nei parchi gioco sul territorio: ma non è sempre così. La prima presunzione di responsabilità ricade sui genitori, tenuti ad un controllo attento sui movimenti dei minori: la responsabilità del Comune, interviene solo se è appurato un difetto o un pericolo, legato alle strutture ludiche.

Tale responsabilità è sancita dall’articolo 2051 del Codice Civile, che solleva l’Amministrazione, solo se si può dimostrare il caso fortuito. La Cassazione si è pronunciata spesso in casi similari ponendo, in maniera particolare, l’attenzione sul comportamento omissivo dei genitori. Tale accusa può essere messa in discussione, laddove venga dimostrata l’accertata pericolosità di una struttura, anche per la mancata manutenzione della stessa.

Per ottenere il riconoscimento di un risarcimento da parte del Comune, dunque, va dimostrato che l’elemento pericoloso, doveva essere individuato e rimosso nei tempi consoni. Ovvero, non può essere invocata la responsabilità della struttura per una situazione appena verificatesi, tipo una chiazza d’olio verificatasi per la rottura di una bottiglia: ma se tale turbativa non viene rimossa nei tempi più brevi, consentiti da una sana manutenzione, ecco che l’incidente può essere addebitato ad incuria di chi era tenuto alla sicurezza dei luoghi.

Attenti, dunque, bambini: ma attenti soprattutto voi genitori. Telefonini chiusi ed occhi ben aperti, quando accompagnate i vostri figli al parco giochi!

La notizia è stata scritta dai professionisti dello Studio Legale Labonia dell’avvocato cassazionista Simone Labonia.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.