You are here
In carcere a Salerno ex ufficiale uruguaiano: uccise desaparecidos italiani in Sudamerica Attualità 

In carcere a Salerno ex ufficiale uruguaiano: uccise desaparecidos italiani in Sudamerica

È rinchiuso, da questa mattina, nel carcere di Fuorni, a Salerno, il 72enne Jorge Nestor Troccoli, l’ex ufficiale uruguaiano condannato ieri in via definitiva all’ergastolo insieme ad altri ex militari, esponenti delle giunte militari e dei Servizi di sicurezza di Paesi sudamericani, al potere tra gli anni Settanta e Ottanta, a conclusione del processo sul cosiddetto ‘piano Condor’ , lo spietato patto segreto tra le intelligence militari che servì per coordinare negli anni ’70 ed ’80 da un paese all’altro la tragica repressione degli oppositori. . Molte delle vittime erano ragazze e ragazzi di origine italiana. “Non ci è stato notificato né il dispositivo della sentenza della Corte di Cassazione né l’ordine di esecuzione pena”, ha spiegato il difensore di Troccoli, l’avvocato Francesco Saverio Guzzo. “Il mio assistito – ha aggiunto – era intenzionato a consegnarsi. Avrebbe atteso l’esito di una serie di accertamenti medici per alcune patologie di cui soffre da tempo. E ieri, infatti, era all’ospedale di Battipaglia per fare degli esami. Questa mattina alle 11, appena dimesso, è stato raggiunto da alcuni militari del Ros che lo hanno portato in caserma e poi in carcere”, ha concluso.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi