You are here
Il ragazzo picchiato dai buttafuori: «Ero ubriaco ma denuncio tutti» Cronaca Primo piano 

Il ragazzo picchiato dai buttafuori: «Ero ubriaco ma denuncio tutti»

«Non credo che un buttafuori sia pagato per prendere a calci e pugni un avventore, anche se palesemente ubriaco. So di aver alzato il gomito e che non ero nelle mie condizioni migliori ma quello che mi hanno fatto è vergognoso ed andrò fino in fondo affinché queste persone siano punite come meritano». Dopo il video choc che racconta il pestaggio di alcuni agenti della security di un noto locale della movida ai danni di un giovane, palesemente ubriaco e molesto, parla Patrizio Glielmi, il ragazzo in camicia bianca che prende le botte e va al tappeto, si rialza e rompe un vetro, ignaro protagonista delle immagini diventate virali in poche ore.

Un minuto di registrazione che ha colpito molto l’opinione pubblica e che rischia di finire al centro di un procedimento giudiziario che potrebbe nascere dalla denuncia dei fatti che il 32enne battipagliese sporgerà nelle prossime ore, assistito dall’avvocato Piersandro Forlenza. «Ho intenzione di denunciare tutto – afferma Patrizio, ancora provato da quanto accaduto nella notte tra sabato e domenica – chiederò i danni per quello che mi è stato fatto. Mi trovavo in quel locale per festeggiare la fine di un periodo molto difficile: nelle scorse settimane sono stato operato per delle questioni di salute molto gravi e ora spero che le botte che ho preso non abbiano ripercussioni sulla mia salute». Fonte: Il Mattino

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.