You are here
Il giallo di Grazia Severino trovata agonizzante a Pompei e morta dopo in ospedale Cronaca [email protected] Primo piano Provincia e Regione 

Il giallo di Grazia Severino trovata agonizzante a Pompei e morta dopo in ospedale

Violentata e poi uccisa a coltellate a Pompei. Grazia Severino è morta a 24 anni all’ospedale di Castellammare di Stabia dopo essere stata aggredita a Pompei e stuprata. È la prima ipotesi su quanto accaduto oggi nella cittadina mariana. La ragazza – secondo i primi rilievi – presentava tre ferite sulla pancia, entrambe le caviglie spezzate ed escoriazioni nelle parti intime. Soccorsa dal 118 a Pompei in via Carlo Alberto I Traversa è stata poi trasportata all’ospedale di Castellammare di Stabia dove è deceduta poco dopo. La 24enne massacrata aveva anche entrambe le caviglie spezzate: l’orrore nell’orrore. Potrebbe essere state rotte dai suoi aggressori mentre tentava di scappare oppure per le torture subite durante la violenza sessuale. Nelle ultime ore tuttavia si fanno ulteriori ipotesi e con un giallo: la sua borsetta è stata trovata al quarto piano di uno stabile, vicenda che ha portato gli inquirenti a seguire anche la pista di un suicidio. Sul caso indaga la procura di Torre Annunziata.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.