You are here
Ic Picentia, inaugurato lo sportello Save Provincia Provincia e Regione 

Ic Picentia, inaugurato lo sportello Save

Ieri il taglio del nastro presso l’istituto comprensivo Picentia di Pontecagnano Faiano, per lo sportello antiviolenza, attivato nell’ambito del progetto “Intese territoriali di inclusione attiva” (Itia) su iniziativa del Centro territoriale Inclusione Sele Picentini S4 in collaborazione con la cooperativa sociale Progetto 2000 la scuola, per erogare servizi di supporto alle famiglie e alle vittime di violenza.

L’obiettivo è quello di realizzare, attraverso lo sportello, una serie di interventi finalizzati all’accoglienza, all’ascolto e al sostegno psicologico per problematiche relative a mobbing, violenza domestica, psicologica, maltrattamenti, stalking; bullismo e cyberbullismo; disturbi del comportamento alimentare.

Lo sportello – ospitato in un’aula dell’Ic Picentia già adibita a “sportello di ascolto” – sarà aperto al pubblico ogni venerdì dalle ore 14.30 alle 18.

«Con l’attivazione dello sportello Save all’interno del nostro istituto – commenta la dirigente scolastica Ginevra de Majo – si rafforza l’azione di sostegno alle fasce deboli che portiamo avanti da anni. L’iniziativa s’inserisce, infatti, nel solco di quanto già fatto dall’Ic Picentia al cui interno è attivo già da otto anni uno sportello di ascolto che ha accolto più di 500 alunni. La scuola, accogliendo lo sportello Save, concorre con il Comune e la cooperativa sociale Progetto 2000 a presidiare i valori della legalità, del rispetto di genere, del contrasto alla violenza, della giustizia, diventando sempre più un polo aperto alla cittadinanza e al territorio».

Presenti al taglio del nastro, oltre alla dirigente scolastica dell’Ic Picentia Ginevra de Majo, l’assessore alle Politiche Sociali del comune di Pontecagnano Faiano, Gerarda Sica, il coordinatore del piano di zona Tommaso Maioriello e Mariateresa Granozio dell’équipe del progetto Itia.

«In un momento storico così importante – dichiara l’assessore Gerarda Sica – si consolida la sinergia tra le politiche sociali e il sistema scolastico con lo scopo di offrire ai bambini ai ragazzi, alle famiglie un punto di ascolto, di confronto e di vero supporto grazie a professionisti del settore. Lo scopo è quello di contrastare ogni forma di violenza. Lo sportello rientra all’interno del progetto ITIa un ampio progetto di inclusione sociale che pone la persona sempre al centro. Il nostro impegno sarà sempre quello di offrire servizi sempre più vicini alle esigenze dei più fragili».

Il progetto, di durata annuale, è rivolto agli utenti dell’ambito territoriale Sele Picentini (Acerno, Battipaglia, Bellizzi, Castiglione dei genovesi, Giffoni sei Casali, Giffoni Valle Piana, Montecorvino Rovella, Pontecagnano Faiano, San Cipriano Picentino, San Mango Piemonte, Olevano sul Tusciano).

L’equipe del progetto Itia – formata da due psicoterapeute, due psicologhe, due assistenti sociali e due educatrici – è presente sul territorio per creare una rete tra Asl, Servizi sociali, Comune e Scuola.

Attualmente sono attivi sportelli itineranti su tutto il territorio dei Picentini.

Nell’ambito della collaborazione con l’Ic Picentia sarà organizzato un convegno informativo, il 22 novembre prossimo, e laboratori esperienziali e psicoeducativi nelle classi in orario scolastico e a cadenza settimanale.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.