You are here
Gli albergatori della Costiera amalfitana: «Subito un freno al transito dei pullman» Provincia e Regione Turismo ed Eventi 

Gli albergatori della Costiera amalfitana: «Subito un freno al transito dei pullman»

La Costiera Amalfitana si mobilita per evitare il caos nei mesi estivi determinato da un ormai insostenibile flusso veicolare, fatto di bus, mini bus e auto. E al fianco di istituzioni e associazioni in questa battaglia per la sicurezza e viabilità scendono in campo anche gli albergatori. Come Vito Cinque , owner del San Pietro, l’esclusivo albergo alle porte di Positano, che ha firmato un documento insieme con due associazioni. L’intento è quello arrivare entro la fine di gennaio a un provvedimento che metta un freno al transito indiscriminato lungo la Statale Amalfitana. «Se questo non dovesse accadere le misure previste dal provvedimento rischierebbero di entrare in vigore nel 2020 – si legge nel documento – Questo potrebbe danneggiare e compromettere ulteriormente la vivibilità e la sicurezza della comunità della costiera anche per quest’anno, poiché rimarrebbe in vigore l’attuale ordinanza». Da quanto emerso durante l’ultima riunione informale dell’8 gennaio tra una rappresentanza di sindaci, rappresentanti di Anas e funzionari della Prefettura, si dovrebbe giungere ad un nuovo provvedimento importante entro la fine di gennaio. «Verrebbero finalmente introdotte nuove misure stringenti per gli autobus turistici – sottolinea Vito Cinque – L’auspicio è che tali direttive possano essere estese anche agli autobus di trasporto pubblico locale autorizzato. Comunque sia la questione relativa alla viabilità sulla Statale 163 ha attirato l’attenzione del prefetto di Salerno, Francesco Russo, il quale sembra intenzionato a voler affrontare in maniera concreta i temi di sicurezza e viabilità». Nello specifico, oltre ai divieti già esistenti per entrambi i sensi di marcia, decadrebbero tutte le deroghe esistenti per le compagnie che hanno sede nei comuni della costiera. Vi sarebbero solo due piccole finestre giornaliere tra le 8 e le 10 e le 17.30 e le 19 per permettere il trasporto passeggeri in entrambi i sensi di marcia nelle tratte Maiori-Amalfi e Amalfi-Ravello. A questo si aggiungerebbe anche il divieto di accesso alla Costiera per tutti gli autobus turistici di dimensioni superiori a 8 metri durante tutti i prefestivi e festivi e durante più giorni a cavallo delle festività principali. Fonte: la Città di Salerno

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi