You are here
Furto sacrilego da mille euro in due chiese, condannato a 3 anni di carcere Provincia e Regione 

Furto sacrilego da mille euro in due chiese, condannato a 3 anni di carcere

Aveva rubato prima all’interno di un istituto di suore e poi in una chiesa, prima di finire arrestato sull’uscio di casa. Ora è stato anche condannato, al termine del rito abbreviato celebrato dinanzi al gup, alla pena di 3 anni e 4 mesi di reclusione. Lui è un ragazzo di 25 anni, protagonista di un doppio furto, consumato prima dalle suore di via Malet e poi nella chiesa di Sant’Alfonso, a Pagani. I colpi risalgono al 7 novembre scorso. Il giovane entrò di notte nell’Istituto delle Suore “Figlia delle Carità del Preziosissimo Sangue”, e poi nella Basilica di Sant’Alfonso Maria de Liguori. Nel primo caso, riuscì a portare via un telefono cellulare, un computer portatile e 300 euro in contanti. Nella chiesa, invece, sottrasse quasi 1000 euro in contanti dall’interno di un cassetto. Poco prima di tornare a casa, era stato però fermato dai carabinieri, che lo avevano individuato. Il giovane infatti non sarebbe potuto uscire da casa, perchè sottoposto agli arresti domiciliari. I contestuali controlli quotidiani delle forze dell’ordine avevano poi fatto il resto, con l’arresto in flagranza e poi le nuove contestazioni davanti al tribunale. Due giorni fa, è arrivata la condanna al termine dell’udienza preliminare. (fonte: ilmattino.it)

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi