You are here
Fratelli d’Italia, al via a Salerno e provincia la raccolta firme per la petizione contro la fatturazione elettronica ed il Global Compact Politica Provincia e Regione 

Fratelli d’Italia, al via a Salerno e provincia la raccolta firme per la petizione contro la fatturazione elettronica ed il Global Compact

No alla fatturazione elettronica e al Global Compact sull’immigrazione, Fratelli d’Italia scende nelle piazze e si schiera così dalla parte delle piccole imprese che producono lavoro e ricchezza e dalla parte di chi difende i confini ed è contrario all’immigrazione incontrollata senza limiti. Due iniziative, lanciate dalla leader del partito Giorgia Meloni, che hanno visto l’immediata adesione della Presidenza Provinciale di Salerno guidata da Imma Vietri e Ugo Tozzi, e dei ragazzi di Gioventù Nazionale. Per l’occasione i portavoce cittadini, i dirigenti provinciali, gli amministratori e i militanti di diversi Comuni della Provincia hanno organizzato per sabato 1 dicembre e domenica 2 dicembre diversi banchetti di raccolta firme.

Dal 1 gennaio 2019 il Governo vuole imporre l’obbligo di fatturazione elettronica per tutte le imprese che erogano servizi a privati e partite Iva. La misura, tuttavia, non combatte l’evasione e non fa altro che gravare ulteriormente sulle spalle di artigiani, agricoltori e piccole e medie imprese. Fratelli d’Italia, dunque, chiede che la fatturazione elettronica sia obbligatoria solo per prestazioni di importo superiore a 10 mila euro e che sia posticipata per le piccole imprese al 2022.

Contestualmente il Governo è intenzionato ad aderire al Global Compact, il patto globale previsto dell’Onu che introduce negli ordinamenti l’immigrazione come diritto fondamentale dell’essere umano, bloccando di fatto ogni politica di controllo dei flussi migratori. Fratelli d’Italia si schiera invece con chi difende i confini e dice “no!” all’immigrazione incontrollata e senza limiti.

Di seguito i punti di raccolta firme:

·         *Salerno* piazza Nicotera Torrione domenica 2 dicembre dalle 9.30
alle 13.00 e dalle 17.30 alle 20.00.

·         *Cava de’ Tirreni* corso Umberto primo n.331. Sabato e domenica 1
e 2 dicembre dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 20.30.

·         *Pagani* via Filettine domenica 2 dicembre dalle 10.00 alle 13.00.

·         *Sarno *piazza Marconi sabato e domenica 1 e 2 dicembre dalle
10.00 alle 13.00.

·         *Eboli* sabato 1 dicembre viale Giovanni Amendola dalle 10.30
alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00.

·         *Scafati* piazza Vittorio Veneto domenica 2 dicembre dalle 10.00
alle 13.00.

·         *Baronissi* sabato 1 dicembre Villa comunale Vincenzo Siniscalco
dalle 16.00 alle 20.00.

·         *Giffoni Valle Piana* piazza Fratelli Lumiere domenica 2 dicembre
dalle 10.00 alle 13.00.

·         *Vallo della Lucania* piazza Vittorio Emanuele secondo domenica 2
dicembre dalle 10.00 alle 13.00.

Sarà inoltre possibile dare la propria adesione alla campagna e sottoscrivere le petizioni online collegandosi ai siti web www.nofatturaelettronica.it (NO alla fatturazione elettronica) e
www.fratelli-italia.it/noglobalcompact (no al Global Compact).

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi