You are here
Estorsione alla prostituta: “I soldi altrimenti qui non lavori”. Nei guai un nocerino Provincia e Regione 

Estorsione alla prostituta: “I soldi altrimenti qui non lavori”. Nei guai un nocerino

Prostituta aggredita e picchiata, doveva pagare per poter lavorare in strada. Con l’accusa di estorsione, rischia ora il processo un nocerino residente a Scafati, di 42 anni, raggiunto dalla richiesta di rinvio a giudizio per quanto accaduto il 2 e il 3 agosto del 2016, ad Angri. L’uomo avrebbe agito di notte, avvicinandosi ad una donna di 33 anni, di nazionalità romena, che stava prostituendosi in strada. Una volta faccia a faccia – secondo le accuse della procura di Nocera Inferiore – l’uomo avrebbe preteso dalla donna il pagamento di una somma pari a 50 euro ogni settimana, legata alla possibilità, per la stessa, di lavorare in quella zona. Una richiesta non cordiale- scrive il Mattino-, ma minacciosa nei toni: «Tu non puoi stare qui e se per stasera non te ne vai ti faccio vedere io. Sono uscito adesso dal carcere e devi pagare». Questo raccontò la donna ai carabinieri, che il giorno dopo fu avvicinata di nuovo dalla stessa persona. Questa volta l’imputato reiterò la richiesta di soldi, aggredendo la vittima, colpita al volto con uno schiaffo. Finita a terra, l’uomo si sarebbe poi impossessato di 50 euro.

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi