You are here
Effetto pandemia, EasyJet “taglia” gli aerei presso l’aeroporto di Capodichino Turismo ed Eventi 

Effetto pandemia, EasyJet “taglia” gli aerei presso l’aeroporto di Capodichino

Taglio da 7 a 4 aerei deciso dal management di EasyJet all’aeroporto di Napoli Capodichino. Gli effetti della pandemia si fanno sentire e la compagnia low cost svizzera corre a ripari annunciando la riduzione di 9 unità della propria flotta su tre scali italiani: oltre a quello partenopeo anche Milano Malpensa e Venezia Marco Polo.

Il management di easyJet, nell’ottica di garantire la sostenibilità economica e finanziaria durante questo periodo di coronavirus, ha informato le organizzazioni sindacali, i dipendenti e i principali partner e fornitori di servizi nel mercato italiano della propria intenzione di avviare – nei tempi e nei modi previsti dalla legge e considerate le attuali restrizioni – un processo di riorganizzazione delle operazioni in Italia per far fronte all’impatto della pandemia. Gli aerei a disposizione scenderanno così da 36 a 27 unità. Nello specifico il piano prevede di ridurre da 22 a 21 gli aerei basati a Milano Malpensa, da 7 a 4 quelli basati all’aeroporto di Napoli e da 7 a 2 quelli basati presso lo scalo di Venezia.

 

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi