You are here
Eboli, attacco hacker alla Leonardo: confermato l’arresto per l’ex consulente Arturo D’Elia Provincia e Regione 

Eboli, attacco hacker alla Leonardo: confermato l’arresto per l’ex consulente Arturo D’Elia

L’ottava sezione (collegio A) del Tribunale del Riesame di Napoli ha confermato l’arresto per Arturo D’Elia l’ex consulente della Leonardo spa per conto della quale gestiva la sicurezza informativa dell’azienda, accusato di essere l’hacker che, attraversi un trojan di nuova ingegnerizzazione, è riuscito a “infettare” diversi computer dell’azienda di Pomigliano d’Arco per sottrarre circa 10 gigabyte di dati ritenuti i rilevante valore aziendale, tra maggio 2015 e gennaio 2017. A D’Elia- scrive la Città-, che è recluso nel carcere di Salerno Fuorni, i pm Maria Sofia Cozza e Claudio Orazio Onorati, dello speciale pool anti cybercrime della Procura di Napoli, contestano l’accesso abusivo a sistema informatico, intercettazione illecita di comunicazioni telematiche e trattamento illecito di dati personali. Confermato l’arresto anche per Antonio Rossi, dipendente della Leonardo Spa, a cui gli inquirenti contestano il reato di favoreggiamento

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi