You are here
È allarme tra Napoli e Salerno: è attesa l’onda di piena del Sarno Cronaca Primo piano 

È allarme tra Napoli e Salerno: è attesa l’onda di piena del Sarno

Popolazioni in allarme per l’attesa onda di piena del fiume Sarno, già esondato a poche centinaia di metri dalla foce, in via Ripuaria, a Castellammare di Stabia. Il letto del fiume è ostruito dagli alberi caduti al confine tra Scafati e Pompei. L’ostacolo ha frenato rifiuti e arbusti trascinati dalla furia delle acque, creando una diga che ha fatto crescere il livello del Sarno portandolo ai livelli di guardia in una zona molto a monte dalla foce. Gli abitanti dell’area sono in allerta e tempestano di telefonate i vigili del fuoco e la Protezione Civile. «Nei giorni scorsi abbiamo più volte tentato di segnalare al Genio Civile questo rischio – spiega il consigliere comunale Lello De Gennaro – Ma non abbiamo ricevuto risposta».

Sul posto il vice Capitano del Corpo di polizia municipale, Ferdinando Fontanella, che segue i lavori della Sma, intervenuta per estrarre il primo tronco dal letto del fiume all’altezza di Scafati, dove l’esondazione, in località Ponte Nuovo ha già interessato le campagne. «La situazione è di pre-allarme, perché se il fiume si riversa dal lato delle abitazioni, gli allagamenti saranno inevitabili – spiega Fontanella – Noi ora facciamo del nostro meglio per tentare di estrarre anche altri alberi di pioppo dal fiume, purtroppo non possiamo prevedere se con questo intervento riusciremo a evitare disagi a causa dell’attesa ondata di piena del fiume Sarno. Al momento ci allarma più l’affluente Marna che ha già raggiunto e sta per superare gli argini». Fonte: Il Mattino

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi