You are here
Dissesto idrogeologico, il ministro Costa: “I Comuni spendono solo il 7% delle risorse a loro disposizione” Attualità Provincia e Regione 

Dissesto idrogeologico, il ministro Costa: “I Comuni spendono solo il 7% delle risorse a loro disposizione”

“In questi due anni da ministro dell’Ambiente ho chiesto ai comuni quali erano le problematiche del territorio e come risolvere i dissesti idrogeologici. Siamo andati incontro alle loro esigenze, investendo 7 miliardi di euro. Non c’è polemica, lavoriamo insieme. Però c’è un fatto: l’indice di spesa è del 7%”. Così il ministro dell’Ambiente Sergio Costa a “The Breakfast Club” su Radio Capital. “La colpa non è dei comuni, ma di un sistema complicato di norme che si sono stratificate negli anni e che non hanno facilitato gli investimenti. Ora, con il decreto semplificazioni, dobbiamo migliorare quell’indice di spesa”. “Ora si stanno pagando le conseguenze di quello che non si è fatto negli ultimi anni. Non posso dire di non essere preoccupato. Per questo nell’ultimo consiglio dei ministri abbiamo inserito ulteriori semplificazioni per andare incontro alle esigenze dei comuni” continua il ministro Costa. “Ora le leggi ci sono, i soldi ci sono, bisogna portare quell’indice di spesa dal 7% al 100%”. Il ministro Costa è anche intervenuto sul caso Napoli-Juve: “Il protocollo sanitario è prioritario. Se devono decidere le Asl? Dico solo che la tutela della salute viene prima di tutto”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi