You are here
Defunta ricoperta da formiche: orrore in sala mortuaria a Scafati Primo piano Provincia e Regione 

Defunta ricoperta da formiche: orrore in sala mortuaria a Scafati

Una donna di Angri di 60 anni morta ieri mattina in ospedale a Scafati e portata poco dopo in sala mortuaria è stata ritrovata dai familiari con il volto ricoperto da formiche. I familiari della donna, già provati dalla grave perdita hanno dovuto sopportare anche questo orrore ed hanno denunciato il caso ai carabinieri.

I militari – scrive Il Mattino oggi in edicola – hanno constatato la presenza sul volto della defunta di centinaia di formiche. «Il decesso – si legge in una nota dell’Asl – è avvenuto alle ore 9,20, il trasporto della salma in obitorio tra le 9,30 e 9,45, dopodiché sono stati rinvenuti insetti che inequivocabilmente fuoriuscivano da un interstizio tra due battiscopa».

L’Asl Salerno, esprimendo vicinanza e solidarietà alla famiglia della donna, conferma quanto accaduto, chiarendo che erano state già disposte «una serie di attività preventive volte alla sanificazione degli ambienti mediante plurimi interventi, l’ultimo dei quali effettuato in data 7 agosto», che «ulteriori attività sono già programmate» e che «è stato, altresì, investito il dipartimento di prevenzione».

La procura di Nocera Inferiore, informata dei fatti, ha aperto un’inchiesta. Il sostituto di turno Federica Lo Conte ha disposto la bonifica dei locali, oltre al sequestro della salma e della cartella clinica. (fonte: il mattino)

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi