You are here
Dario Vassallo: “Grazie a Cafiero de Raho che ha ricordato il sindaco pescatore” Attualità 

Dario Vassallo: “Grazie a Cafiero de Raho che ha ricordato il sindaco pescatore”

Il Presidente della “Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore”, Dario Vassallo: “Ringrazio Il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho  all’Università di Salerno per aver ricordato Angelo Vassallo, in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico”

“È un caso sul quale c’è una grandissima attenzione da parte della Direzione Distrettuale di Salerno. Lo sviluppo delle indagini che non si era fermato con il procuratore Roberti è proseguito successivamente e, oggi, con Borrelli e Colamonici, continua ad avere uno sviluppo particolarmente significativo. Per cui, come sempre, anche in questo caso, sono ottimista sui risultati”. Lo ha detto questa mattina, Il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho all’Università di Salerno, per l’inaugurazione del nuovo anno accademico, a chi gli chiedeva del caso legato all’omicidio del sindaco di Pollica, Angelo Vassallo.

Sull’omicidio Vassallo, Cafiero De Raho si è pronunciato già negli scorsi giorni, intervenendo al Premio Napoli: “Era come Borsellino e Falcone, sfidava chiunque. Non si tratta di eroi ma di modelli: ognuno di noi ha bisogno di uniformarsi ad un modello. Al modello del male si uniformano camorristi e delinquenti, a quello del bene le persone perbene. E via via il modello del bene cresce, mentre quello del male si indebolisce”.  E dal campus universitario ha lanciato il messaggio fondamentale di educare i giovani alla legalità: “Il sindaco Vassallo era un sindaco che ha fatto del suo lavoro lo strumento per l’affermazione della legalità. L’istituzione universitaria e la città di Salerno possono celebrare il sindaco pescatore insegnando i valori della Costituzione e l’affermazione del rispetto della dignità, della libertà e dei valori fondanti della società civile”.

“Queste parole sono per noi, sono fondamentali e ci incoraggiano a proseguire nella nostra battaglia alla ricerca di verità e giustizia”. A dirlo è il Presidente della Fondazione Angelo Vassallo, il fratello Dario Vassallo: “Occorre far luce sulla verità e mantenere alta l’attenzione, prima che decadano i termini della prescrizione. È una corsa contro il tempo, per Angelo, per il Cilento e per uno Stato di diritto che tuteli la legalità”, conclude Dario Vassallo.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi