You are here
Covid, De Luca: “Impennata dei contagi, 129 studenti positivi solo nell’Asl Napoli 2” Attualità Primo piano 

Covid, De Luca: “Impennata dei contagi, 129 studenti positivi solo nell’Asl Napoli 2”

“Abbiamo rilevato un’impennata di contagi, oltre la metà dei positivi sono asintomatici. Preoccupa un dato che riguarda gli ultraottantenni, il 34 per cento in Campania non ha fatto la terza dose. Per la fascia giovanile, ad oggi due casi gravi di ragazzi fra 11 e 12 anni, solo nell’Asl Napoli 2 ci sono 30 focolai per quanto riguarda le scuole, c’è un numero complessivo di 129 alunni positivi, 67 classi in isolamento e mille alunni in isolamento”. Lo ha detto il presidente della Regione Vincenzo De Luca nella sua tradizionale diretta del venerdì. “Siamo in una situazione delicata – ha aggiunto – circondati da paesi in cui c’è un’esplosione drammatica di contagi. Quelle situazioni sono destinate a ripetersi in Italia. Ho riflettuto in queste settimane su questo clima di particolare pesantezza e demotivazione. Le ragioni sono due: un errore del governo nella comunicazione ai cittadini fra fine maggio e  giugno quando parlando della seconda dose si è fatto un disastro comunicativo per chi aveva fatto Astrazeneca come prima dose; un errore quando si è detto che il vaccino avrebbe eliminato il problema”. La terza dose “è già obbligatoria di fatto – dice il governatore – priorità al personale scolastico: entro metà dicembre dobbiamo arrivare alla immunizzazione”. Poi De Luca legge l’intervista rilasciata dal maroto della giovane mamma di Montano Antilia morta dopo tre mesi di covid  e dopo aver perduto il bambino. La donna non si era vaccinata. “Non dobbiamo perdere più tempo con i No vax – riprende il presidente della Campania – l’obiettivo è non far chiudere il Paese”. “Avendo fatto concorsi per cinque figure professionali in piena pandemia, devo ringraziare membri commissioni che hanno valutato e nostri uffici per l’impegno straordinario. Ma avendo assunto 640 persone, i nostri centri per l’impiego non avranno bisogno navigator.
Non arriveranno e non ci servono. Potevano partecipare tranquillamente ai nostri concorsi. I navigator hanno partecipato a bando che prevedeva un’unica prova con test a risposta multipla. Una selezione molto particolare. Quelli che hanno fatto il concorso della Regione e centri impiego hanno fatto prove scritte e orali, facendo concorsi e non selezioni fantasiose. Stiamo bene cosi'”. Lo ha dichiarato il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca in una diretta social.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.