You are here
CORONAVIRUS. NEL MONDO RECORD DI CONTAGI IN UN GIORNO Attualità Italia e Mondo 

CORONAVIRUS. NEL MONDO RECORD DI CONTAGI IN UN GIORNO

I nuovi contagi nel mondo, nelle ultime 24 ore sono stati 259.848: è il più alto incremento in un giorno da quando è iniziata la pandemia; lo ha reso noto l’Organizzazione Mondiale della Sanità, che ha pubblicato i dati sul proprio sito. I numeri più alti sono stati registrati negli Stati Uniti, in Brasile, in India ed in Sudafrica; anche il bilancio globale delle vittime è salito, facendo registrare 7.360 morti in un giorno, il più alto aumento dal 10 maggio. I numeri aggiornati della Johns Hopkins University di Baltimora parlano di 14.288.898 casi di contagio e 602.138 morti nel mondo. A preoccupare, dunque, la situazione degli Stati Uniti, dove nell’arco delle 24 ore, sono stati registrati altri 60.207 casi accertati, che portano il numero totale di infezioni nel Paese a 3.711.464; i decessi in un giorno sono stati 832, per un totale di 140.119 morti. Per il quinto giorno consecutivo il Texas ha conteggiato oltre 10.000 nuovi casi, toccando così quota 317.730; secondo i servizi sanitari, nello Stato negli ultimi sei giorni ci sono stati 673 morti, che hanno portato il totale a 3.685. Secondo quanto reso noto dalla direttrice dei servizi sanitari di Corpus Christi, nella Contea di Nueces, uno dei focolai più attivi dello Stato, sono risultati positivi anche 85 bambini di età inferiore ad 1 anno. Ed il presidente Trump continua a professarsi contrario all’uso della mascherina. In America Latina, drammatico è il bilancio del Messico, che ha visto un incremento dei casi nelle ultime 24 ore: il Ministro della salute ha comunicato ieri sera 7.615 nuove infezioni rispetto al giorno precedente, che hanno portato il totale a 338.913; i dati ufficiali riportano anche 578 nuovi decessi, per un bilancio totale di 38.888 vittime, che fanno del Messico il quarto Paese al mondo per morti, dopo Stati Uniti, Brasile e Regno Unito. Il Brasile ha registrato, ieri, altri 912 decessi, che portano il bilancio totale delle vittime a 78.772; il Ministero della Salute ha, inoltre, confermato 28.532 nuovi contagi accertati, con il totale dei malati arrivato a 2.074.860. La situazione più grave si registra nelle regioni meridionali ed interne del Paese, dove, in alcuni Stati, sono state annunciate nuove misure di lockdown. Da giovedì prossimo sarà obbligatorio indossare una mascherina nei luoghi pubblici a Melbourne, in Australia: lo hanno annunciato le autorità locali della seconda città australiana, nel tentativo di frenare la diffusione del virus; infatti, lo Stato di Vittoria, di cui Melbourne è la capitale, contra oltre 3.000 casi, di cui 363 identificati nelle ultime 24 ore, nonostante il lockdown in vigore da 10 giorni.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi