You are here
Coronavirus, alle mauritius bloccato aereo dell’Alitalia con 300 persone a bordo: “Gli italiani provenienti dalle zone a rischio non sbarcano” Italia e Mondo Primo piano 

Coronavirus, alle mauritius bloccato aereo dell’Alitalia con 300 persone a bordo: “Gli italiani provenienti dalle zone a rischio non sbarcano”

Gli italiani non sbarcano, se vengono da zone a rischio coronavirus. Questo sarebbe il motivo per cui un volo Alitalia con 300 persone a bordo sarebbe bloccato alle Mauritius dalle autorità locali. Secondo quanto riportano fonti informate, sarebbe stato consentito lo sbarco dall’aereo solo agli italiani che provengono dalle zone del nostro Paese non interessate dai focolai dell’epidemia. Al momento, non è chiaro se gli altri siano ancora dentro al velivolo o restino bloccati in aeroporto. Ai passeggeri verrebbe richiesto di accettare un periodo di quarantena oppure di rientrare subito in Italia. Nonostante l’Unione europea sottolinei che i rapporti col nostro Paese non cambiano, cresce di ora in ora il timore nel mondo per la diffusione del virus in Italia. «La Farnesina sta seguendo sin dalle prime battute la vicenda dell’aereo italiano bloccato a Mauritius, in contatto costante con la compagnia aerea Alitalia e con l’Ambasciata a Pretoria, competente per l’area, al fine di assicurare la massima assistenza agli italiani a bordo». Lo riferisce il ministero degli Esteri in una nota.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi