You are here
Cetara, pesca illegale di tonno: multati i pescatori e prodotti in beneficenza Cronaca Provincia Provincia e Regione 

Cetara, pesca illegale di tonno: multati i pescatori e prodotti in beneficenza

A Cetara la Guardia Costiera ha sequestrato e posto alla distruzione immediata 33 esemplari di tonni rossi sotto misura. A operare i militari dell’ufficio locale marittimo di Cetara, guidati dal comandante Luigi Passaniti, sotto il coordinamento della Capitaneria di Porto di Salerno che negli ultimi giorni hanno intensificato attività di controllo della pesca illegale al contrasto della pesca di frodo di prodotti ittici, anche al fine di impedire la cattura indiscriminata di tonno rosso nel Mediterraneo mettendo.

Il pescato è stato rinvenuto all’interno del porto, sia a bordo di imbarcazioni che in banchina. Individuati i pescatori, destinatari di tre differenti verbali amministrativi per detenzione di esemplari di tonno rosso (Thunnus Thynnus) della lunghezza media di 33 centimetri e del peso medio di 0,65 chilogrammi. Il pescato, sequestrato, è stato destinato alla distruzione. Nei prossimi giorni – fanno sapere dalla Guardia Costiera – le attività saranno ulteriormente intensificate per contrastare la pesca illegale sull’intero litorale costiero. Anche i ristoranti che acquistano tonni sotto misura e privi della documentazione idonea a garantirne la rintracciabilità e la legittimità della cattura, rischiano fino a 24mila euro di multa e chiusura del locale, come pure tutta la filiera della pesca viene attenzionata. Questa specie di tonnide è infatti da tempo minacciata dall’eccessivo sfruttamento degli stock presenti nel Mediterraneo e negli oceani.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.