You are here
Attesta di aver celebrato in chiesa matrimonio religioso ma il rito si è svolto in albergo, nei guai un prete salernitano originario di Cava Cronaca Primo piano 

Attesta di aver celebrato in chiesa matrimonio religioso ma il rito si è svolto in albergo, nei guai un prete salernitano originario di Cava

Prete salernitano indagato per aver attestato la celebrazione in chiesa di un matrimonio che, in realtà, si era tenuto all’interno di una struttura alberghiera. A denunciare il comportamento anomalo di un sacerdote ex commercialista originario di Cava de’ Tirreni,  è stato l’ufficiale di Stato civile di un comune abruzzese (dove il religioso è titolare di una parrocchia), che aveva ricevuto dal prete la copia dell’atto di matrimonio concordatario, tra un medico ed una sociologa. In sostanza, quel matrimonio doveva celebrarsi con rito religioso in chiesa e non in un albergo e il sacerdote aveva dichiarato di averlo officiato nel suo luogo idoneo. La vicenda ora pende davanti alla Procura che si occupa di diritto canonico e ha deciso di non archiviare il caso. Tuttavia- secondo il difensore del relisiodo- quel matrimonio ha comunque ha validità per la chiesa, essendo stato regolarizzato secondo le norme proprio del diritto della Chiesa, con il procedimento della sanazione in radice, conclusosi con il decreto dell’ordinario che metteva fine al difetto di forma per preservare l’interesse degli sposi all’integrità del sacramento celebrato.

 

 

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi