You are here
Cava de’ Tirreni: anche Servalli all’assemblea generale dell’Associazione Italiana delle Città della Caramica di Faenza Italia e Mondo 

Cava de’ Tirreni: anche Servalli all’assemblea generale dell’Associazione Italiana delle Città della Caramica di Faenza

Il Sindaco Vincenzo Servalli partecipa all’Assemblea Generale dell’Aicc (Associazione Italiana delle Città della Caramica) in svolgimento il 7 e 8 maggio, a Faenza.

Ieri pomeriggio di martedì 7 maggio, si è svolta una prima riunione al Museo Carlo Zauli in cui si è fatto il punto sui progetti in essere e su quelli futuri, tra cui: Buongiorno Ceramica, arrivata alla quinta edizione e che si svolgerà in tutte le Città associate il 18 e 19 maggio; Fame ConCreta (osservatorio permanente sui progetti che legano ceramica e cibo, curato da AiCC e Martina Liverani); relazioni e scambi con la Cina; i progetti europei Cerasmus+ e CLAY Interreg Europe, in cui è partner l’AEuCC – Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale Città della Ceramica.

Nel corso della riunione sono state anche consegnate le borse di studio messe a disposizione da AiCC per gli studenti del Corso ITS Emiliani – Faenza che provengono da città socie di AiCC.

“È con grande orgoglio e felicità che accogliamo gli amministratori dell’Associazione Italiana Città della Ceramica a Faenza” – afferma Massimo Isola, Vice Sindaco di Faenza e Presidente AiCC – L’AiCC sta attraversando un momento importante, sono tanti i progetti che stiamo realizzando, cresce l’incidenza del nostro lavoro nelle dinamiche culturali e produttive della ceramica e cresce l’attenzione per il nostro lavoro da parte di città e istituzioni, a livello nazionale e internazionale”.

L’Assemblea vede anche la presenza di alcuni rappresentanti delle sei città che il Consiglio Nazionale Ceramico, istituito presso il Ministero dello sviluppo economico, ha dichiarato recentemente di antica e affermata tradizione ceramica, che nelle prossime settimane entreranno nell’associazione. Si tratta di Appignano (Macerata), Calitri (Avellino), Celle Ligure (Savona), Città di Castello (Perugia), Monreale (Palermo) e Savona che si aggiungo alle altre 40 città italiane

“Sono occasioni importanti – afferma il Sindaco Vincenzo Servalli – per essere sempre partecipi dei processi e delle iniziative messe in campo per la valorizzazione e promozione della ceramica, che ci vede pienamente inseriti nell’ambito delle Città di antica tradizione ceramica d’Italia. Come Amministrazione abbiamo realizzato tante iniziative di promozione ed eventi di altissimo livello, ma siamo in campo anche con progetti per sostenere questo settore che nella nostra città vive un momento di grande vitalità, con decine di botteghe e diverse industrie che rappresentano una parte importante della nostra economia e danno lavoro a tantissime persone”.

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi