You are here
Cava, agevolazioni per autovetture ibride ed elettriche: le tre proposte di Italo Cirielli (FdI)   Provincia Provincia e Regione 

Cava, agevolazioni per autovetture ibride ed elettriche: le tre proposte di Italo Cirielli (FdI)  

Il consigliere comunale di Cava de’ Tirreni di Fratelli d’Italia Italo Cirielli ha presentato un’interpellanza in materia di “agevolazioni per autovetture ibride ed elettrice e colonnine di ricarica” indirizzata al sindaco Vincenzo Servalli e all’assessore alla mobilità Germano Baldi. Nell’interpellanza viene sottolineato che “tra il 2019 e settembre 2021 sono stati immatricolati a Cava de’ Tirreni circa 259 auto (il 19% di tutto il parco auto di nuova immatricolazione in questi 2 anni) ad alimentazione completamente elettrica ed ibrida (benzina/elettrico e diesel/elettrico), con una tendenza in rapida salita a partire dal 2019 (+306 % per l’ibrido benzina e +600 % per le elettriche)”. E che “secondo lo Smart Mobility Report del Politecnico di Milano, il ruolo “trainante” per la diffusione dei veicoli elettrici è associato alla contestuale presenza di incentivi all’acquisto dei veicoli elettrici e di un’infrastruttura di ricarica capillare, ma a Cava de’ Tirreni questa infrastruttura è praticamente assente, con la presenza di due sole colonnine di ricarica pubblica per veicoli elettrici ed ibridi Plug-In”. “Nonostante i numerosi impegni assunti dall’amministrazione in ambito di mobilità sostenibile – dichiara Cirielli – finora non si sono portate avanti le necessarie iniziative volte ad incentivare l’acquisto e l’utilizzo di vetture elettriche o ibride. E, francamente, è oltremodo riduttivo la gratuità del solo parcheggio in via Gramsci/Area Mercatale per le autovetture elettriche”. Per questo, nell’interpellanza, Cirielli lancia tre proposte: l’installazione di colonnine di ricarica in tutti i parcheggi e le aree di sosta di nuova costruzione obbligandone l’installazione anche nei PUA di iniziativa privata; prevedere la gratuità per le auto elettriche e il pagamento di un canone annuo di euro 30 per le auto ibride per la sosta lungo strada e nelle aree non automatizzate delimitate da strisce blu; l’introduzione di un servizio navetta dall’area di Via Gramsci / Area Mercatale per disincentivare l’utilizzo degli stalli di parcheggio al centro ed estendendo, al contempo, la ZTL lungo tutto Viale Marconi. “Mi auguro che queste proposte concrete – conclude Cirielli – venga tenuta nella giusta considerazione da parte dell’amministrazione comunale nell’interesse esclusivo dell’ambiente e dei cittadini cavesi”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.