You are here
Capaccio, lividi sul viso all’asilo. La Procura: “Nessuna violenza, maestra salvò il bambino da un soffocamento” Provincia Provincia e Regione 

Capaccio, lividi sul viso all’asilo. La Procura: “Nessuna violenza, maestra salvò il bambino da un soffocamento”

Chieta dalla procura l’archiviazione sulla vicenda denunciata da due genitori di Capaccio/Paestum, lo scorso mese di settembre, relativa a presunte percosse subite dal loro figlioletto, di appena due anni, in una scuola dell’infanzia locale. Partì la denuncia contro ignoti presso la locale Stazione dei carabinieri, allegando anche una documentazione fotografica dei lividi sulle guance ed il collo del bimbo,  sfogandosi poi sui social network. All’esito delle investigazioni del caso, però, il pm della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, incaricato dell’indagine, ha richiesto al gip l’archiviazione del procedimento nei confronti dell’unica indagata, una maestra della struttura, alla luce della versione fornita dalla stessa nel corso dell’interrogatorio, spontaneamente richiesto, perfettamente combaciante con quella di tutte le altre persone sentite dagli inquirenti a sommarie informazioni, nonché con le ulteriori prove raccolte sulla vicenda. Assistita dall’avvocato Antonello Natale, la maestra- scrive StileTv-, in servizio da oltre 12 anni nella medesima struttura ed apprezzata da tanti genitori, tentò di salvare il bimbo da un soffocamento in corso mentre mangiava la pastina, con una manovra forse tecnicamente impropria e piuttosto energica, ma dettata dal panico del momento; manovra che, in ogni caso, risultò efficace poiché consenti di divaricare la mascella al bambino, salvandogli probabilmente la vita

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.