You are here
CAOS GESTIONALE AL PRIMO CIRCOLO DI ANGRI,  VILLANI (M5S) CHIEDE L’INTERVENTO DEL MINISTRO DELL’ISTRUZIONE BIANCHI Provincia e Regione 

CAOS GESTIONALE AL PRIMO CIRCOLO DI ANGRI, VILLANI (M5S) CHIEDE L’INTERVENTO DEL MINISTRO DELL’ISTRUZIONE BIANCHI

Profonda crisi organizzativa e gestionale dell’istituzione scolastica Primo circolo didattico di Angri “Sant’Alfonso Maria Fusco”, la Deputata del MoVimento 5 Stelle, Virginia Villani dopo il pressing di questi mesi all’Ufficio Scolastico Regionale e all’ex Ministro, Lucia Azzolina presenta un’interrogazione (la numero 4-08326) al neo Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi.

“Sono indignata e molto preoccupata per l’attuale condizione del Primo Circolo di Angri e sono intenzionata ad andare fino in fondo per accertare ogni responsabilità su quello che sta accadendo in queste ore nel plesso, fino a pochi mesi fa, fiore all’occhiello della nostra comunità. Per questo motivo ho deciso di presentare un’interrogazione rivolta al neo ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi per chiedere un rapido intervento: è opportuno mettere in campo degli accertamenti ed iniziative per ripristinare la fiducia e garantire la sicurezza degli studenti e del personale scolastico dell’istituto. Non possiamo più aspettare!” dichiara la Deputata Virginia Villani.

“Dalle numerose segnalazioni che ho ricevuto in questi mesi dai genitori degli alunni di Angri, dal presidente del Consiglio d’Istituto, dalle isitituzioni locali e dall’Asl di Salerno, Dipartimento di prevenzione, emerge una gravissima situazione di crisi gestionale al Primo circolo angrese. Questa importante e prestigiosa scuola del territorio è giunta agli onori della cronaca fin dall’inizio dell’anno scolastico, a causa dei notevoli disagi causati dalla gestione organizzativa e dalla presenza di pericolosi assembramenti venutisi a creare fin dal primo giorno di rientro in classe dei bambini delle scuole primarie” – spiega la Deputata Villani – “Addirittura qualche settimana fa, la preside non ha voluto far entrare nella scuola la dirigente dell’ASL di Salerno, dipartimento di prevenzione, che voleva verificare l’avvenuta sanificazione dei locali a seguito del contagio di due fratellini che frequentano il plesso. La dirigente scolastica non ha voluto ricevere la funzionaria Asl senza appuntamento e quindi si è rifiutata di farla entrare: solo l’intervento dei Carabinieri ha concesso alla responsabile di effettuare i dovuti controlli sanitari”.

“Purtroppo in questa scuola tali incresciosi episodi si stanno verificando troppo spesso e sono riconducibili ad una mala gestio della dirigente di Angri, in relazione all’adozione ed attuazione di tutti i provvedimenti necessari all’avvio dell’anno scolastico e alla repressione e alla limitazione del contagio Covid-19. Ogni giorno si limitano i servizi essenziali per l’istruzione pubblica ad Angri. Fin da settembre scorso ho personalmente sollecitato sul caso l’Usr per la Campania, nella persona del direttore generale Luisa Franzese, oltre al Ministro dell’istruzione pro tempore Lucia Azzolina. Infatti, lo scorso 15 gennaio 2021 è avvenuta l’ispezione di un dirigente tecnico, incaricato di verificare la situazione presso la struttura. Siamo ancora in attesa quindi, di una disamina sul caso ed un’immediata risoluzione delle problematiche riscontrate. Intanto, continuo a ricevere numerose segnalazioni non solo da parte di tanti genitori, ma anche da parte dell’assessore Maria D’Aniello e dal personale Ata e dai docenti che hanno denunciato l’insostenibile situazione lavorativa e il clima di tensione nel quale si trovano costretti a lavorare. E’ necessario intervenire il prima possibile: diversamente, si rischia di ledere il sacrosanto diritto all’istruzione dei nostri bambini e questo, non possiamo ulteriormente permetterlo” conclude la Deputata Villani.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.